Martedì, 19 Ottobre 2021
Guida alla serie del momento

Le cose da sapere prima di vedere Foundation, l'epica serie tv ispirata ai libri di Asimov

Il trailer e la premessa letteraria della serie prodotta da Apple TV+

C'è una serie tv di cui stanno parlando tutti, ma che in pochi stanno guardando, almeno in Italia. Non è su Netflix, né su Prime Video o su Disney+, e non è nemmeno in tv su Sky. Foundation - questo il titolo della serie - è infatti uscita con i primi due episodi (su 10 della prima stagione) venerdì 24 settembre su Apple TV+, la piattaforma di streaming della Apple. Una piattaforma che, secondo le stime più recenti, ha "solo" 40 milioni di abbonati in tutto il mondo, di cui una piccola parte in Italia.

E infatti Foundation ha come obiettivo anche quello di far crescere il numero di abbonati mondiali a Apple TV+, nel cui catalogo figurano già serie tv di grande successo come Ted Lasso e Morning Show, ma che ancora è lontana dai competitor più diffusi in Italia e nel mondo.

Eppure, come abbiamo detto all'inizio, Foundation in questi giorni è sulla bocca - e nelle ricerche Google - di tantissime persone anche nel nostro Paese. Segno che, forse, questa serie potrebbe rappresentare un grande trampolino di lancio per Apple TV+.

Che siate abbonati o che abbiate intenzione di farlo a breve, se Foundation vi sta incuriosendo, prima di vederlo è meglio arrivare preparati: per questo motivo, ecco tutte le informazioni da conoscere sulla serie tv Foundation.

La cronologia dei libri di Asimov da cui è tratta la serie 

Se avete sentito parlare di Foundation, quasi sicuramente sapete già che la serie è tratta da un ciclo di romanzi scritti dal padre della fantascienza, Isaac Asimov (nato in Russia nel 1920, naturalizzato statunitense, e morto a New York nel 1992).

In particolare, il cosiddetto "Ciclo delle Fondazioni" è composto da:

- la trilogia originale, pubblicata prima sotto forma di racconti sulla rivista Astounding Stories a partire dal 1942 e poi raccolti in tre libri tra il 1951 e il 1953. Titoli: Fondazione, Fondazione e Impero, Seconda Fondazione;

- i due sequel, pubblicati nel 1982 e 1986. Titoli: L'orlo della Fondazione, Fondazione e Terra;

- i due prequel, pubblicati nel 1982 e 1993 (dopo la morte di Asimov). Titoli: Preludio alla Fondazione, Fondazione e Terra.

Se vi è venuto in mente Star Wars, è più che normale. Del resto, come vedremo in un video qui sotto, per creare il suo universo George Lucas si è ispirato ai libri di Asimov, così come Dune. Asimov, invece, trovò ispirazione nell'opera dello storico Edward Gibbon Declino e caduta dell'impero romano

Di cosa parla il Ciclo delle Fondazioni di Asimov (no spoiler)

A grandi linee, e senza entrare nei dettagli, questo ciclo letterario di Asimov parla di un universo futuro in cui milioni di miliardi di esseri umani abitano in centinaia di mondi e pianeti.

L'universo è in pace, ma c'è uno scienziato di nome Hari Seldon che ha inventato una scienza chiamata "psicostoriografia" che attraverso modelli matematici, psicologici e sociologici riesce a prevedere cosa succederà.

foundation haru seldon serie tv apple tv plus-2

Soprattutto, Seldon prevede che l'Impero Galattico crollerà di lì a 500 anni, passando attraverso varie crisi (dette appunto "crisi Seldon"), e che prima di ritrovare l'ordine ci vorranno 30.000 anni di guerre e disordini. 

Dal momento che le previsioni-profezie di Seldon arrivano nel momento di massimo splendore dell'Impero, le sue parole non vengono credute e lui viene sottoposto a un processo per tradimento.

Nel corso delle udienze, Seldon ribadisce i suoi calcoli, ma dice anche un'altra cosa, e cioè che c'è un modo per ridurre da 30.000 a "solo" 1000 anni il periodo di guerra: creare un'enciclopedia universale che raccolga il sapere accumulato nei millenni dall'umanità (una cosa a metà tra i monaci amanuensi medievali e Wikipedia, insomma).

Le autorità non gli credono, ma "nel dubbio" acconsentonoa spedire i seguaci di Seldon su un pianeta periferico chiamato Terminus per portare avanti il piano Seldon di redigere l'enciclopedia.

I redattori creano la Fondazione a Terminus, di lì a poco effettivamente l'Impero Galattico inizia a sentire i primi scricchiolii, intanto Seldon resta a vivere sul Pianeta capitale Trantor e crea anche una sorta di "piano B", per creare una seconda Fondazione all'estremo opposto della galassia.

Fatta questa premessa, siete pronti per guardare questa saga di fantascienza molto diversa dal solito: non ci sono alieni, battaglie intergalattiche, astronavi ecc.: è la fantascienza di Asimov, fatta di relazioni, politica, diplomazia e di metafore che nelle intenzioni dell'autore servono a capire il nostro mondo.

I personaggi principali della serie Foundation (e i nomi del cast)

Non a caso, il Ciclo delle Fondazioni non era mai stato trasposto sullo schermo, né al cinema né in tv (così come sono poche le opere di Asimov che sono diventate film o serie tv). 

Ci ha provato adesso la casa di produzione Skydance Television (Il Grinta, alcuni titoli di Mission Impossible, Gemini Man, Without Remorse, The Tomorrow War) e Apple TV ha acquisito la serie nel 2018.

Gli showrunner di questa serie sono David Goyer e Josh Friedman, anche se il secondo ha lasciato qualche mese fa la produzione (ufficialmente come da accordi stipulati in precedenza).

Per quanto riguarda il cast e i personaggi, ecco i nomi principali:

- Jared Harris (Mad Men, Fringe, The Crown) è Hari Seldon;

- Lee Pace (The Hobbit, Pushing Daisies) è Brother Day o Cleon XII, imperatore regnante e clone del primo imperatore Cleon I;

- Lou Llobell è Gaal Dornick, una giovane donna proveniente da un pianeta rurale e represso, in cui la conoscenza è considerata eresia;

- Laura Birn è Eto Demerzel, aiutante dell'Imperatore della Galassia e uno dei pochi androidi sopravvissuti alle Robot Wars;

- Cassian Bilton è Brother Dawn, il più giovane membro vivente della famiglia al potere e il prossimo in fila per diventare Brother Day come Cleonte XIII

- Terrence Mann reciterà nel ruolo di Brother Dusk, il membro vivente più anziano della famiglia al potere, ex Cleon XI

- Leah Harvey interpreterà Salvor, il guardiano protettivo e intuitivo del remoto pianeta di Terminus

Il trailer di Foundation (e un altro video da guardare)

A questo punto potete dare un'occhiata al trailer ufficiale della serie, pubblicato da Apple TV su Youtube (in lingua originale con sottotitoli in inglese)

In quest'altro video, sempre su YouTube, il produttore Goyer parla invece di come ha trasposto sullo schermo la monumentale opera di Asimov (e l'influenza dello scrittore nella fantascienza cinemtaografica).

Foundation uscirà su altre piattaforme o in tv?

Considerato il grande investimento fatto, possiamo escludere fin da subito che Apple TV+ possa cedere i diritti della serie a Netflix o Prime Video. 

Almeno per ora, inoltre, difficilmente Foundation uscirà su Sky. Ma non possiamo escludere una cosa, e cioè che tra qualche mese Foundation possa essere vista anche in emittenti tv italiane. Se siete impazienti di vedere questa serie, quindi, l'unica soluzione è abbonarsi alla piattaforma di Apple.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le cose da sapere prima di vedere Foundation, l'epica serie tv ispirata ai libri di Asimov

Today è in caricamento