rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
La serie Amazon

"So cosa hai fatto", Prime Video cancella la serie tv dopo una (sconclusionata) stagione

Il discusso finale della prima stagione che ha deluso i fan

A metà novembre, dopo l'uscita dell'ottavo e ultimo episodio della stagione finale di I know what you did last summer - la serie tv horror ispirata al celebre libro da cui erà già stato tratto un film cult negli anni '90 - avevamo scritto che il pessimo (almeno per noi) finale di stagione si poteva spiegare solo in un modo, e cioè che gli autori avevano deciso di lasciare aperte diverse strade da percorrere nella stagione 2.

Invece, Amazon ha deciso di non rinnovare So cosa hai fatto per una seconda stagione, quindi cancellando la serie tv, come riportato dal magazine statunitense Variety

Le ragioni della cancellazione

Da parte di Prime Video non sono arrivate spiegazioni ufficiali in merito alla cancellazione di So cosa hai fatto. Secondo quanto riportato dai media americani, dietro alla decisione della piattaforma di streaming ci sarebbe l'accoglienza poco favorevole da parte della critica e del pubblico.

Su Variety, ad esempio, la critica LaToya Ferguson aveva definito I know what you did last summer "una storia eccessivamente lunga che un cast altrimenti talentuoso ha faticato a portare a termine", sottolineando che, con una scrittura diversa, la si sarebbe potuta raccontare in un modo anche migliore del film del 1997.

so cosa hai fatto serie amazon prime video 3-2

Come finisce So cosa hai fatto

Dopo aver visto i primi 4 episodi noi avevamo dato un giudizio favorevole alla serie, ma ci eravamo ricreduti dopo il finale, che riassumiamo brevemente a beneficio di chi non l'ha ancora visto (per evitare la fatica di guardare qualcosa senza una degna conclusione).

Nel penultimo episodio, quello a nostro avviso più bello, Alison confessava finalmente la sua vera identità all'amato Dylan, dopo aver fatto l'amore con lui per la prima volta, anche se lui in realtà era convinto di stare facendo sesso per la seconda volta con Lennon.

Peccato che la reazione di Dylan non è positiva, anzi il ragazzo è giustamente esterrefatto e molto deluso da Alison. E così decide di andare a dire tutto a Lyla, la poliziotta ormai fidanzata di Bruce.

Solo che Alison e Bruce si erano preminuti di avvisare Lyla che Bruce stava stalkerando la ragazza e che forse aveva qualche problema mentale, così quando l'agente non crede a Dylan, lui si infuria di fatto suffragando la tesi del disturbo mentale. 

Alison-Lennon intanto dice alla convalescente Margot di avere incontrato Dylan il quale si è "inventato" chissà perché che Lennon è Alison, confermando anche in questo caso che Dylan ha dei problemi. Però poi Margot trova il preservativo usato da Dylan a casa di Lennon, quindi capisce che l'amica le ha mentito e inizia a tramare con Dylan.

Nel frattempo sull'isola è arrivata Helen, la madre morta-anzi-no di Alison e Lennon: è un po' arrabbiata con Bruce che non le ha detto che Alison è morta, ma soprattutto vuole la Bibbia di Clara per "compiere la profezia". Poi vede la figlia e la riconosce al volo, e qui c'è forse il miglior momento del peggior episodio.

Alison dice alla madre: "Come hai potuto fingerti morta?!" e la madre risponde "E tu come fai?". Ecco, in questo momento è chiaro che Alison può anche essere simile a suo padre come dice la madre, ma da Helen ha ereditato questa insana capacità di mentire al mondo sulla cosa più unica che c'è, la propria identità di essere vivente e mortale. 

Ad ogni modo la presenza di Helen sull'isola diventa un'arma a disposizione di Margot e Dylan per verificare l'identità della gemella viva. E siccome neanche Lyla si fida troppo, prende le due foto delle ragazze (con nome sulla cornice) dalla scrivania di Bruce e le fa analizzare agli esperti per provare a identificare una volta per tutte il cadavere scoperto ormai da mesi. 

Margot e Dylan si accordano al telefono (mentre lui invece di hackerare il computer di Lennon sta estraendo un cervello da un animale): lei va nel complesso dove viveva Clara e lui va a parlare con Alison. Però quando i due sono insieme, e Dylan di fatto confessa di essere davvero un po' ossessionato al punto da seguire "tutti ogni giorno di bassa marea", Margot li chiama dal complesso di Clara e intima di raggiungerla per vedere qualcosa.

Dylan e Alison arrivano e subito trovano il cadavere di Helen, poco lontano c'è Margot in lacrime. Dylan fa per chiamare la polizia ma viene steso alle spalle e trasportato altrove. Alison si ricongiunge a Margot e le chiede "chi ha fatto questo?", e la sua amica le risponde "sei stata tu". 

È il momento della cosiddetta "agnizione", del riconoscimento del misterioso killer: è Margot, che ha fatto fuuori tutte quelle persone per stanare Alison e farle confessare di non essere Lennon. Alison prova ancora disperatamente a convincere Margot, a questo punto intenzionata a uccidere la gemella "sbagliata" che lei è Lennon, e/o almeno che che ama davvero Margot, come non ha mai amato nessuno.

In questo momento arriva Dylan, che disarma Margot proprio mentre arriva Lyla. Margot allora si finge la vittima, Dylan continua a dire la verità - come, bisogna riconoscerglielo, ha sempre voluto fare - e Lyla allora chiede a una Alison-Lennon ferita di dire cosa è successo.

Lei, di fatto, fa una scelta: capisce che se salva Dylan deve confessare la verità e affrontarne tutte le enormi conseguenze, e allora preferisce salvare "Barabba" Margot, l'assassina, che dicendole "ti amo, Lennon" le fa capire di essere disposta a coprirla per sempre la verità.

E così il test della polizia conferma che la gemella morta era quella che aveva la foto con il nome Alison (ma Bruce e la figlia avevano scambiato le foto), Dylan finisce in un carcere speciale, Alison-Lennon e Margot si giurano eterno amore su una scogliera e... Riley ricoperta di miele e senza un braccio, ritenuta morta ormai da giorni, apre gli occhi, giusto prima dell'inizio dei titoli di coda.

Infine, mentre i titoli scorrono Margot ci tiene a raccontare in un suo video diario come e perché ha ucciso tutti quelli che ha ucciso, da Johnny perché era amico di Alison a Dale perché lo aveva coinvolto e lui la ricattava, dal poliziotto che aveva capito tutto dai pagamenti su Only Fans al cuoco del ristorante di Bruce semplicemente perché era in bagno nel momento sbagliato. Fino a Riley, perché si era messa di mezzo con i suoi sospetti sulla vera identità della gemella sopravvissuta. Fine, definitiva, della storia.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"So cosa hai fatto", Prime Video cancella la serie tv dopo una (sconclusionata) stagione

Today è in caricamento