Giovedì, 6 Maggio 2021
L'opinione di Claudio Pizzigallo

L'opinione di Claudio Pizzigallo

A cura di Claudio Pizzigallo

Se siete già in crisi di astinenza da LOL, ecco perché vedere la versione australiana

Una profonda tristezza si sta diffondendo tra gli italiani abbonati ad Amazon Prime Video: ieri sono state rilasciate le ultime due puntate di LOL: Chi ride è fuori, e molti non sono riusciti neanche ad attendere il week end prima di guardarle. "E ora?" ci si chiede con sconforto al termine della visione.

Ebbene, per colmare il vuoto lasciato dalla conclusione della prima stagione di LOL Italia, c'è una possibilità da tenere in considerazione: dare una chance alle versioni straniere del format di Amazon. Sì, perché come forse qualcuno ha già notato, su Prime Video si possono vedere anche le versioni di LOL prodotte in Messico (ben due stagioni), Francia, Germania e Australia.

Noi abbiamo visto Last One Laughing (letteralmente "l'ultimo a ridere"), cioè la versione australiana di LOL, e ci sentiamo di consigliarlo a chi è già in crisi di astinenza da risate. Di seguito quindi spieghiamo un po' di cose, dai nomi dei comici coinvolti alle differenze con quella italiana, fino ai motivi per cui vedere - oppure non vedere - LOL Australia.

Chi sono i dieci comici di LOL Australia

Non ci sono nomi particolarmente noti al pubblico italiano, ma in ogni caso ci si affeziona in fretta. A differenza che in Italia, dove lo show è presentato da Fedez (o Federer, o Zedef) e Mara Maionchi, dall'altra parte del mondo LOL ha una sola conduttrice, che si chiama Rebel Wilson.

I dieci comici che si sfidano nella gara più seriamente divertente del mondo sono invece: Anne Edmonds, Becky Lucas, Dilruk Jayasinha, Ed Kavalee, Joel Creasey, Frank Woodley, Nazeem Hussain, Nick Cody, Sam Simmons, Susie Youssef.

Differenze tra LOL Italia e LOL Australia

La maggiore differenza tra la versione nostrana e quella australiana di LOL (al di là del numero di conduttori) è nella comicità dei personaggi chiusi nella stanza per sei ore con il compito di rimanere seri e di far ridere gli altri concorrenti.

Se infatti in LOL Italia l'umorismo è tutto sommato basato su situazioni assurde, barzellette, gag improvvisate (o di repertorio) e battute tutto sommato "pulite", in Australia la comicità di LOL è decisamente più spinta. Non che ci siano parolacce o cose del genere (cioè, non più di tanto), però le battute sono decisamente più irriverenti, al limite dello scurrile se non oltre. 

In particolare, preparatevi a moltissimi sketch a sfondo sessuale, e dopo che vi siete preparati spingete molto più in là le vostre aspettative e forse, solo forse, potrete avere un'idea di quanto i comici australiani osino infrangere quasi qualunque tabù.

Oltre a ciò, ci sono altre cose che rendono diverso il meccanismo del gioco della versione australiana. Soprattutto per quanto riguarda gli interventi della conduttrice: insomma, per fare un esempio senza spoilerare troppo, non ci sono i "tre minuti di" qualcuno sul palco, ci sono altre sorprese. Ve ne diciamo solo una: ogni comico ha a disposizione un jolly da giocare quando vuole per richiamare a sé l'attenzione di tutti.

Perché vedere LOL Australia

Il primo motivo per vedere LOL Australia è perché è divertente. Forse in una maniera più sguaiata della nostra, senza peli sulla lingua, ma fa ridere anche senza conoscere i comici protagonisti (con tutto il rispetto per Aldo Grasso...). 

Il secondo motivo per dare una chance alla versione australiana dello show è perché, comunque, permette di familiarizzare con una comicità più fisica, di contatto, che a livello internazionale ha una sua valenza molto forte. 

La terza ragione per cui vedere LOL Australia è perché a un certo punto (scusate lo spoiler) i comici in gara si esibiscono anche nell'imitazione dell'accento italiano, senza neanche sfociare nel razzismo (nessun riferimento a mafia-pizza-mandolino, per capirci). 

Ma, a dirla tutta, il motivo principale per vedere LOL Australia è appunto per dimenticare la tristezza di dover aspettare chissà quanto prima di vedere la seconda stagione di LOL Italia. 

Perché NON vedere LOL Australia

Se invece la pensate come Aldo Grasso sulla versione italiana - ovvero "non fa ridere" perché "puerile e forzato" e perché non conoscete molti dei comici - allora il consiglio è di tenersi alla larga dalla versione australiana di LOL, perché le critiche addotte da Grasso sono decisamente più valide per questo show. 

Insomma, tra oscenità, volgarità e riferimenti sessuali, c'è poco da ridere se l'umorismo che vi piace è in punta di fioretto, solo calembour e riferimenti culturalmente elevati. Potete provare con LOL Germania, Francia o Messico (ancora non li abbiamo visti), ma quasi sicuramente non vi piacerà Last One Laughing. 

Link a LOL Australia su Prime Video

Si parla di
Sullo stesso argomento

Se siete già in crisi di astinenza da LOL, ecco perché vedere la versione australiana

Today è in caricamento