Giovedì, 21 Gennaio 2021

'Made in Italy' su Canale 5, anticipazioni puntate e cosa c'è da sapere

Appuntamento mercoledì 13 gennaio in prima serata su Canale 5. Al centro della trama, la nascita della moda italiana nella Milano degli anni Settanta

Il cast di Made in Italy

Al via mercoledì 13 gennaio, in prima serata su Canale 5, “Made in Italy” la prima serie tv che racconta la nascita della moda italiana nella Milano degli anni Settanta e che vede protagoniste Greta Ferro e Margherita Buy.

Made in Italy, le anticipazioni della seconda puntata 20 gennaio 2020

In questa puntata assisteremo all’incontro tra Irene e i coniugi Missoni (Claudia Pandolfi ed Enrico Lo Verso) nel loro quartier generale a Sumirago (Varese) dove sono state realizzate le riprese e a un servizio fotografico nel deserto del Marocco dedicato alle creazioni di Raffaella Curiel (Nicoletta Romanoff).

Mentre Monica (Fiammetta Cicogna) riesce con un’idea creativa a realizzare un servizio di moda bambini, Irene (Greta Ferro) deve andare dai Missoni a Sumirago per prendere dei vestiti per un servizio. Ma una volta arrivata Irene capisce che può ottenere un’intervista esclusiva, iniziativa per nulla apprezzata dal vicedirettore Nava (Sergio Albelli). Ma la giornata non è finita: la cena con i genitori di Luigi finisce in un modo inaspettato.

A Irene (Greta Ferro) tornata single, viene affidato un servizio fotografico per Lella Curiel (Nicoletta Romanoff) da realizzare in Marocco.  La modella è Helena, che una volta arrivati in Marocco esagera con l’alcol e non può posare. Irene per non rinunciare al servizio convince il fotografo John (Marco Bocci), con il quale finisce a letto, a sostituire Helena con una cameriera di colore. Ma l’idea di Irene non avrà il successo sperato ad Appeal...

Made in Italy, la trama 

La serie racconta la storia di Irene (Greta Ferro), figlia di immigrati dal Sud che a metà degli Anni Settanta per mantenersi agli studi risponde all’annuncio della rivista di moda “Appeal”. Irene  conquista presto un ruolo di prestigio nella rivista, sotto gli occhi della severa caporedattrice Rita Pasini (Margherita Buy), e, al ritmo dei cambiamenti della moda milanese, anche la sua vita cambierà radicalmente. La ragazza incontra gli stilisti dell’epoca, che proprio in quegli anni muovono i primi passi, dando il via alla straordinaria avventura del Made in Italy: da quel momento la nostra moda comincia ad affermarsi nel mondo, sfidando il predominio dell’Haute Couture francese fino ad allora considerata inattaccabilie, grazie alla creatività e all’abilità imprenditoriale di un gruppo irripetibile di talenti visionari.

Tutto ciò accade in un decennio, i Seventies, ricco di energie e di conflitti: sono gli anni del divorzio, dell’emancipazione della donna, ma anche del terrorismo e degli scontri di piazza, anni di trasformazione e di fermenti creativi che rivivremo attraverso gli snodi della vita privata e professionale di Irene.

Made in Italy, il cast 

Diretta da Luca Lucini e Ago Panini, oltre alla giovane Greta Ferro, affermata modella al suo debutto con un ruolo da protagonista e Margherita Buy, tra gli interpreti della serie ricordiamo Fiammetta Cicogna, Maurizio Lastrico, Valentina Carnelutti, Sergio Albelli, Giuseppe Cederna, Saul Nanni, Ninni Bruschetta, Anna Ferruzzo, Andrea Bosca, Erica Del Bianco, Giulia Manzini. Ad arricchire il cast ricordiamo inoltre la partecipazione straordinaria di Raoul Bova nel ruolo di Giorgio Armani, di Claudia Pandolfi (Rosita Missoni), Stefania Rocca (Krizia) Marco Bocci, un famoso fotografo di moda. E ancora Eva Riccobono (una top model), Enrico Lo Verso (Ottavio Missoni), e Nicoletta Romanoff (Raffaella Curiel), Gaetano Bruno (Walter Albini) e Bebo Storti (Beppe Modenese).

La serie ideata da Camilla Nesbitt, scritta da Laura e Luisa Cotta Ramosino, Paolo Marchesini e Mauro Spinelli, coprodotta da Taodue Film e The Family per Mediaset, è già stata venduta in più di venti paesi: tra i più importanti gli Stati Uniti, Canada, Russia, tutto il Sud America (HBO Latin America), Spagna, Portogallo e Cina.

Per la prima volta in Italia, sono stati utilizzati i costumi originali dell’epoca grazie alle grandi firme della moda che hanno aperto i loro archivi offrendo per le riprese preziosi abiti e accessori. Made in Italy, oltre a Milano che rappresenta il set principale, è stata girata anche a New York e in Marocco.

Made in Italy, i personaggi principali

IRENE MASTRANGELO (Greta Ferro): figlia di immigrati del Sud, per mantenersi agli studi e in polemica con la sua famiglia, Irene risponde all’annuncio della prestigiosa rivista di moda “Appeal”. Da questo momento la sua vita anche sentimentale cambia completamente. Grazie al momento magico che la moda milanese vive negli anni ’70, Irene trova la sua piena realizzazione e ben presto abbandona il mondo in cui era vissuta fino a quel momento. Attraverso gli snodi della sua vita privata e professionale, viene raccontata la storia di una generazione che ha vissuto conflitti e contraddizioni, fermenti e cambiamenti irripetibili. 

RITA PASINI (Margherita Buy): è un membro storico della redazione di “Appeal” e mentore di Irene. Originale e sopra le righe, si veste con grandissimo stile, è un punto di riferimento per tutti gli stilisti e uno spirito naturalmente innovatore. È molto apprezzata dal direttore della rivista Frattini, mentre è in perenne disaccordo con Nava il vicedirettore, che vede negli stilisti solo dei redditizi investitori pubblicitari. La sua scommessa più grande è proprio Irene, nella quale rivede un po’ sé stessa. Ma nella sua vita c’è anche un lato oscuro che la tormenta e che scopriremo a poco a poco...

MONICA MASSIMELLO (Fiammetta Cicogna): giovane redattrice di “Appeal”. Bella, solare, disinibita, Monica sembra essere agli antipodi di Irene, ma appena la nostra protagonista entra in redazione tra le due scatta una grande simpatia e le ragazze legano immediatamente. Monica vive da sola in un piccolo appartamento dove, ben presto, si trasferirà Irene in rotta con i genitori: di qui passano diversi "amici" di una sera o poco più. Ma Monica non ha intenzione di fare sul serio con nessuno, fino a quando il destino… 

JOHN SASSI (Marco Bocci): fotografo non solo di moda di fama internazionale, è la punta di diamante di Appeal. Attraente e misterioso, non passa certo inosservato e anche Irene non può fare a meno di notarlo…

DAVIDE FRANGI (Andrea Bosca): imprenditore tessile di Como, conosce Irene per caso in un bar e poi la rivede durante una delle prime edizioni di IdeaComo, la storica manifestazione organizzata da Beppe Modenese che ha segnato l’inizio della storia della moda italiana. È un uomo sposato, ha un figlio, ma l’incontro con Irene non lo lascia certo indifferente…

ARMANDO FRATTINI (Giuseppe Cederna): uomo elegante e solitario (sua moglie è morta da alcuni anni), dedica tutta la sua vita alla rivista e al suo cane Vicky. Ha delegato una gran parte della gestione al vicedirettore Andrea Nava del quale si fida, forse troppo. Frattini viene colpito dalla determinazione di Irene, grazie anche alle sollecite raccomandazioni di Rita.

FILIPPO CERASI (Maurizio Lastrico): graphic designer della rivista, Filippo non nasconde la sua omosessualità, ma nemmeno la ostenta, in anni in cui può essere molto difficile viverla con serenità. Con Irene e Monica formano una bella squadra: ma l’amore, nelle sembianze del bellissimo e tormentato Flavio, bussa prepotente alla sua porta e la sua vita cambia radicalmente.

ANDREA NAVA (Sergio Albelli): vicedirettore della rivista, astuto e prevaricatore, considera Irene e gli altri redattori come gregari. La sua visione di “Appeal” segue una linea semplice: mantenere un buon rapporto con gli investitori pubblicitari. Arte, creatività e sogno li lascia a quella visionaria inaffidabile di Rita. La sua visione cinica e spietata è condivisa dalla caporedattrice Ludovica, con cui i rapporti diventano sempre più stretti..

LUDOVICA MORELLI (Valentina Carnelutti): caporedattrice e giornalista, è molto gelosa della sua posizione, faticosamente raggiunta appoggiandosi molto al vicedirettore Nava. Quando Irene inizia a mettersi troppo in mostra in redazione, fa di tutto per boicottarla. 

ELEONORA VALENTI (Erica del Bianco): Eleonora Valenti è una redattrice junior, assunta solo negli ultimi mesi, ma grazie alla sua complicità con Ludovica, si dà arie da veterana. Fa di tutto per mettere Monica e Irene in difficoltà, ma non ha contato sull'istantanea solidarietà tra le due ragazze che la pone immediatamente in minoranza. 

PASQUALE (Ninni Bruschetta): papà di Irene, è un operaio metalmeccanico impegnato nel sindacato, che ha fatto tanti sacrifici per far studiare la sua unica figlia. All’inizio della serie litiga pesantemente con Irene che decide di mantenersi agli studi accettando il lavoro ad “Appeal”. Non sarà facile arrivare a una riappacificazione tra i due…
GIUSEPPINA (Anna Ferruzzo): madre di Irene, fa la sarta in casa per arrotondare e, pur condividendo le preoccupazioni del marito per una figlia che sembra voler fare troppo di testa sua, in fondo ne approva la voglia di uscire dagli schemi per trovare una strada personale. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Made in Italy' su Canale 5, anticipazioni puntate e cosa c'è da sapere

Today è in caricamento