rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022

Se cercate una bella serie per le vacanze, lasciate perdere "Ordinary Joe"

Vi ricordate Sliding Doors, il film con protagonista Gwyneth Paltrow che vive due vite differenti in base al fatto che all'inizio della storia riesca o meno a prendere una metropolitana prima che le si chiudano le porte scorrevoli in faccia? Ovviamente ve lo ricordate, del resto l'espressione sliding doors è diventata di uso comune anche in italiano per descrivere quei momenti della vita in cui ci siamo trovati di fronte a bivi esistenziali.

Un tema potenzialmente molto interessante, su cui varrebbe la pena farci una serie tv. Ed è quello che hanno fatto i creatori di Ordinary Joe, la serie tv composta da 13 episodi, prodotta da NBCU e disponibile da aprile in Italia su Sky, anche on demand, e in streaming su Now. Se state cercando una serie con cui fare binge watching durante le vacanze, questa potrebbe quindi sembrarvi perfetta.

Ma sarebbe un grave errore. Un errore che noi abbiamo commesso, ma che vi consigliamo di non ripetere. Perché, per farla breve, Ordinary Joe è una serie che francamente ha ben poco da dire, a parte una intrigante premessa. Se volete saperne di più potete leggere questa recensione, che parte con il riassunto della trama e della premessa di Ordinary Joe.

TV_ORJ01_P0801_0743-2

Di cosa parla Ordinary Joe

Siamo nel 2011 e Joe Kimbreau (James Wolk, il Bob Benson di Mad Men), figlio di un poliziotto morto nell'attacco alle Torri Gemelle, si sta laureando all'Università di Syracuse, nello stato di New York. 

Terminata la cerimonia di laurea, si trova davanti alla sua prima scelta da adulto: andare a una festa con la sua amica-ragazza Jenny, che gli vuole parlare di una cosa; stare con la madre, lo zio e tutti i parenti a casa per una festa in famiglia; uscire con Amy, un'altra neo laureata che lui ha appena conosciuto.

A seconda della scelta che farà, il suo destino prenderà una piega diversa, come vediamo dopo un salto temporale di dieci anni. Se va alla festa con Jenny, lei gli dirà di essere incinta di lui, avranno un figlio con distrofia muscolare, Joe diventa un infermiere e lei, che non riesce a finire gli studi, un'assistente legale, mentre Amy sposa il migliore amico di Joe, Eric.

TV_ORJ01_P0804_01120-2

Se sceglie di stare con la famiglia, si fa convincere da suo zio a diventare un poliziotto per seguire le orme paterne. In questo caso Joe resta single e vive con la madre, ma a un certo punto ritrova Amy, mentre Jenny si è poi sposata con un loro compagno di college che è di fatto il padre del figlio di Joe.

Infine, se Joe esce con Amy i due si innamorano, si sposano, lei fa carriera in politica e lui diventa una grande rockstar (ed Eric è nel suo management). Jenny ha dato in adozione il figlio concepito con Joe e si è sposata con un altro uomo, ignaro di tutto ciò.

Non serve spiegare altri dettagli della trama, nel caso voleste comunque dare una possibilità a questa serie, anzi potete guardare il trailer qui sotto. Ma più avanti spieghiamo i motivi per cui secondo noi non vale la pena perdere tempo a vedere Ordinary Joe.

Le ragioni per non vedere Ordinary Joe

Un vecchio proverbio dice che "chi nasce tondo non può morire quadrato". Ed è proprio il caso di questo personaggio chiamato Joe Kimbreau che, a prescindere dalle scelte di vita e dalla carriera che fa, resta un fesso (ci si perdoni la parola) che agisce senza pensare alle conseguenze delle sue azioni finendo per fare cose di una stupidità davvero irritante.

TV_ORJ01_P0804_00040-2

Per un po' viene da pensare che almeno il Joe infermiere, quello che si è preso tutte le sue responsabilità, sia un uomo saggio, riflessivo, equilibrato. Invece dopo un po' anche lui inizia a comportarsi come un fesso, appunto. Il Joe cantante, almeno, è coerente nella sua imbecillità, mentre quello poliziotto alterna una cosa giusta e due sbagliate.

E quindi, episodio dopo episodio, avrete sempre più voglia di mandare Joe a quel paese, preferibilmente da solo, ma spererete che almeno nel finale cambi qualcosa. Speranza vana, ve lo diciamo subito senza spoilerare, ma se non avete paura andate avanti.

Ci sarà Ordinary Joe 2? Speriamo di no (spoiler sul finale)

La stagione 1 finisce di fatto senza neanche un qualcosa di sospeso, un dubbio, niente. Joe infermiere, dopo aver baciato l'assistente del figlio, prova a rimediare portando il figlio da Jenny ad Atlanta e trovandola mentre parla con un uomo, e Joe ha persino la faccia di uno deluso.

Joe poliziotto chiede ad Amy di sposarlo, anche se lei gli ha appena detto che non vuole più stare a New York e vuole tornare in Florida con la famiglia, che tra l'altro ha più di un dente avvelenato con la polizia.

E Joe cantante, dopo essersi schiantato ubriaco, vede l'ormai ex Amy perdere le elezioni primarie e lascia la clinica dove sta facendo riabilitazione per andare a raccontare tutta la sua vita a Jenny, giusto per rovinarle il matrimonio.

Ora, l'unica cosa positiva di questo triplice finale è che non lascia nessun grande interrogativo, nessuna questione da chiarire di qualche interesse, quindi non ci dispereremo se Ordinary Joe non verrà rinnovata per una seconda stagione. Anzi, forse sarebbe persino auspicabile.

Voto: 4

   

Si parla di
Sullo stesso argomento

Se cercate una bella serie per le vacanze, lasciate perdere "Ordinary Joe"

Today è in caricamento