rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
La recensione

And Just Like That dice addio a Stanford. La recensione del quarto episodio

Il commento sulla nuova puntata del revival di Sex and the City in onda su Now TV

Sex and the City dice addio al suo Stanford. Nel quarto episodio del revival della serie, infatti, c'è il gran saluto all'attore recentemente scoparso (proprio durante le riprese di And Just Like That) che esce di scena per sempre dalla trama dello show che l'ha reso noto al pubblico di tutto il mondo. I creatori del revival non lo fanno morire nella finzione, così come non hanno fatto morire Samantha (grande assente di And Just Like That) perché volevano lasciare intatta quella leggerezza che ha contraddistinto la serie per ben sei stagioni e poi, diciamocela tutta, affrontare due morti una dietro l'altra per Carrie, Miranda e Charlotte sarebbe stato un po' troppo. E così Stanford molla in suo findazato e va a farsi un viaggio, lontano dagli occhi di tutti per iniziare una nuova vita ma noi spettatori, lasciando le sue amiche di sempre a fare i conti con i loro drammi d'amore e di vita.

Oltre alla storia di Stanford questo nuovo episodio di And Just Like That affronta la gestione del lutto da parte di Carrie che decide di vendere la sua casa di New York dove ha convissuto con Big e tornare nel suo iconico appartemento di Manhattan. Proprio per questa decisione repentina di Carrie entra in scena un nuovo personaggio della serie, un'agente immobiliare che dopo qualche screzio diventa una nuova amica di Carrie e un nuovo volto con cui passare il tempo per non pensare più a Big e alla sua scomparsa.

Ad arricchire la trama di questo episodio e a dargli uno spessore di cui aveva bisogno c'è Miranda che, con un bellissimo dialogo sulla maternità con la sua nuova professoressa dell'università ci regala un'altra delle sue perle. Essere madre può essere brutto e bello allo stesso tempo, ci se ne può pentire in alcuni giorni e in altri si può pensare di essere la persona più fortunata del mondo. È una questione di scelte e cambiamenti e quando si sale sul treno della maternità ci si adegua e si impara a viverci bene e a godersi il viaggio. Ancora una volta Miranda regge la scena da sola e dimostra di essere non solo il personaggio cresciuto di più di Sex and the City ma forse proprio quello più bello.

E poi c'è Charlotte alle prese con il voler essere sempre perfetta in tutto e a cadere, ogni volta, nella trappola di questa estrema perfezione ma noi la amiamo anche per questo.

Cosa accadrà nel prossimo episodio? Non ci resta che aspettare giovedì prossimo per scoprirlo!

Leggi la recensione del primo episodio di And Just Like That

Leggi la recensione del secondo episodio di And Just Like That

Leggi la recensione del terzo episodio di And Just Like That

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

And Just Like That dice addio a Stanford. La recensione del quarto episodio

Today è in caricamento