Giovedì, 4 Marzo 2021
al fianco di san patrignano

Salvini contro SanPa: "Onore a Muccioli, la comunità diffamata dalla serie tv"

Solidarietà nei confronti di San Patrignano e del suo fondatore da parte del leader leghista, ma sono diversi i politici che si schierano dalla stessa parte

Nella foto Vincenzo Muccioli

SanPa, la serie tv della discordia. Non tanto per ciò che emerge - luci e tenebre, come suggerisce il sottotitolo, della comunità di recupero per tossicodipendenti più grande d'Europa - ma per il dibattito che sta sollevando, come forse non se ne vedevano da un po' in Italia, al netto di virologi e governanti dell'ultima ora - aspiranti o presunti tali - alle prese con la gestione della pandemia. 

Se da una parte gli spettatori 'vergini' assorbono la storia così come viene raccontata, soprattutto quella dell'uomo Vincenzo Muccioli, controverso fondatore di San Patrignano, dall'altra una folla di conoscitori, ex ospiti, politici e giornalisti, che hanno conosciuto in qualche modo la comunità balzata più volte, in quindici anni, agli onori della cronaca per i discutibili metodi utilizzati per il recupero dei tossicodipendenti, prende le distanze dalla gettonatissima docuserie di Netflix. Un racconto "di parte", "tendenzioso" e "non completo", che rischia - secondo i contestatori - di screditare l'enorme opera di Muccioli.

Salvini: "Onore a Muccioli, diffamato dalla serie tv"

Duro l'attacco di Matteo Salvini a SanPa. Il leader lehista, durante una diretta Facebook, ha espresso solidarietà nei confronti della comunità di San Patrignano, che dal '77 ad oggi ha salvato migliaia di ragazzi: "La comunità di San Patrignano è stata diffamata da qualche serie televisiva, da qualche giornale, onore a Muccioli e a San Patrignano. Disprezzo per chi attacca chi salva altri uomini e altre donne".

Salvini non è l'unico esponente politico a difendere Vincenzo Muccioli. Anche Giorgia Meloni prende una posizione netta: "Gli stessi che difendono nei fatti gli spacciatori nigeriani si accaniscono contro un uomo e un modello che ha salvato la vita a migliaia di persone. La 'colpa' di Vincenzo Muccioli - ha scritto la deputata di Fratelli d'Italia su Facebook - è aver dimostrato che dalla droga si può guarire, e che il principio tanto caro alla sinistra della 'riduzione del danno' è solo un modo per girarsi dall'altra parte e non affrontare il problema. San Patrignano rappresenterà sempre una comunità che con affetto, conforto e solidarietà, ha dato una speranza a migliaia di famiglie. Siamo al loro fianco".

Maurizio Gasparri: "Ho lottato contro magistrati ingiusti che attaccavano Vincenzo, lo rifarei"

Maurizio Gasparri dedica un lungo post a Vincenzo Muccioli, attaccando duramente il ritratto fatto dalla docuserie: "Eravamo andati a San Patrignano a conoscere Vincenzo Muccioli negli anni Ottanta. E da allora ci siamo visti tante volte. Sulla Collina di Sanpa, a Roma, a Torino, a Perugia, in tanti posti dove accogliendo i nostri inviti, come quelli di tanti altri, raccontava la sua opera di redenzione dalla droga. Sappiamo cosa ha fatto". 

"Migliaia di giovani disperati grazie a Vincenzo sono rinati e sono diventati padri e madri di figli che non sarebbero mai nati se i loro genitori non fossero usciti dalla droga grazie a San Patrignano - ha scritto ancora su Facebook - E ho conosciuto padri e madri che hanno ritrovato figli che avevano perso e che non sapevano più salvare. 26mila persone liberate dalla droga. Migliaia di morti evitate e chi sa quanti reati impediti a chi per una dose avrebbe fatto di tutto, rubato, venduto il proprio corpo, forse ucciso". Per Gasparri, "tutto questo sparisce quasi in una operazione mediatica falsa, ingiusta e parziale. Che racconta in modo fazioso una storia ben più grande e ricca di vita, simbolo della vittoria della vita sulla droga. Tacciono delle condanne per estorsione di chi diventa 'narratore' o degli assegni stracciati in tribunale, ma poi incollati e incassati da parte di altri. Ho lottato contro magistrati ingiusti, e dal passato discutibile, che attaccavano Vincenzo. E lo rifarei. E ho fatto sempre quel che potevo per aiutare chi aiutava, a San Patrignano come altrove, chi cercava una via per uscire dalla droga. Mani tese non violenza. Amore, lavoro, comunità, non siringhe". 

Le comunità di recupero contro SanPa, la serie delle polemiche

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salvini contro SanPa: "Onore a Muccioli, la comunità diffamata dalla serie tv"

Today è in caricamento