rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021

Tutti i motivi per non vedere la serie "Scene da un matrimonio" su Sky

Tra il 12 settembre e il 18 ottobre su Sky Atlantic e on demand e streaming su Now sono uscite le cinque puntate della miniserie tv HBO Scene da un matrimonio, remake del celebre film-serie di Ingmar Bergman (a proposito, se vi incuriosisce la storia della serie che diventa un film, provate a guardare Most Dangerous Game su Prime Video). In effetti, si tratta di un remake molto libero, che non segue fedelmente la trama dell'originale, ma che ne riproduce in qualche modo la struttura a "scene", appunto, cioè isola cinque giorni, cinque momenti della vita della coppia, che nell'originale si chiamavano Johan e Marianne e qui invece Jonathan e Mira.

Inoltre, forse perché è stata girata in piena pandemia (lo si vede chiaramente all'inizio dei primi quattro e alla fine del quinto episodio, quando ci viene mostrato il set con tutta la troupe che indossa una mascherina), questa produzione estremizza il concetto di "serie bottiglia" che abbiamo già osservato in Nine Perfect Strangers e The White Lotus, concentrando praticamente tutte le scene in una sola location e con i soli due attori protagonisti: Oscar Isaac (Star Wars, DuneLa famiglia Addams) e Jessica Chastain (da noi "candidata" agli Oscar per The Eyes of Tammy Faye), che peraltro nella vita vera è sposata dal 2017 con un conte italiano

Se non avete ancora visto la versione 2021 di Scene da un matrimonio, in questa recensione vi avvertiamo in quali casi è meglio lasciar perdere e guardare altro. Ma prima, ecco la sintesi della serie.

scene da un matrimonio serie tv hbo foto sky-2

Di cosa parla "Scene da un matrimonio"

I due protagonisti sono Jonathan Levy (Isaac), professore a cui se chiedi "come ti definisci con un solo aggettivo?" risponde "ebreo", e Mira Phillips, product manager con una carriera lanciatissima. Hanno una figlia piccola, di nome Ava.

Nella prima scena li vediamo rispondere alle domande di una ricercatrice che vuole indagare sulle dinamiche delle coppie sposate. Pian piano si percepisce il disagio di Mira, e presto si capisce perché, ma non lo riveliamo.

Diciamo invece che, come prevedibile, la coppia si separa. O meglio, lei lascia lui, a differenza che nell'originale, perché ha iniziato una relazione con un'altra persona, come nell'originale. 

I cinque episodi come detto ci mostrano cinque momenti nella loro vita, in particolare - com'è ovvio visto che tutto è girato in una casa - cinque momenti di discussione, in cui vediamo come prosegue il loro rapporto negli anni: un anno dopo che lei se n'è andata di casa, ancora due anni dopo e infine ancora a circa una decina d'anni dall'inizio... della fine. 

Scopriamo così che John è asmatico, che ha un rapporto pacifico ma non semplice con i suoi genitori, e che neanche il suo rapporto con la religione ebraica è così lineare. Impariamo a riconoscerne i tic, l'ossessione per le discussioni infinite, la paura di essere solo e anche uno scarso interesse per il sesso.

Mira, da parte sua, è invece una donna che rivendica il suo amore per la solitudine (ed è curioso che anche nella realtà Jessica Chastain sia stata una ragazza molto solitaria), molto brava nel suo lavoro di product manager che la porta in giro per il mondo, anche se ciò significa vedere poco sua figlia. 

Senza rivelare nient'altro, si può dire che tutta la serie è incentrata sui loro dialoghi, le loro liti, i loro momenti di riappacificazione... e poi ancora e ancora, come sulle montagne russe della vita, tra amore e passione, odio e disprezzo. Date un'occhiata al trailer su YouTube per entrare meglio nell'atmosfera della serie. 

Perché NON guardare "Scene da un matrimonio"

La serie è intima, profonda, drammatica, commovente, struggente e a tratti bellissima. Ma guardare Scene da un matrimonio non è affatto esente da rischi. Soprattutto per chi ha una relazione, un matrimonio, o ne è uscito da poco. E non solo.

Sì, insomma, se siete in una fase complicata del vostro rapporto di coppia, evitate di guardare Scene da un matrimonio perché potrebbe alimentare sospetti, rancori, rabbia.

Se la vostra relazione sta finendo, o è finita da poco, non guardate Scene da un matrimonio perché riaprirebbe con uno squarcio le vostre ferite e le vostre cicatrici.

Se avete da poco iniziato una relazione con una persona che alle spalle ha una lunga e travagliata storia d'amore, non guardate Scene da un matrimonio o potreste diventare paranoici e gelosi fino alla follia.

E anche se credete di vivere in un sogno con il vostro partner, la visione di Scene da un matrimonio potrebbe farvi nascere paure, pensieri tremendi e magari farvi perdere la fiducia in quella persona, anche senza un vero motivo.

Persino se non avete ancora mai avuto una relazione stabile e solida forse è il caso di lasciar perdere Scene da un matrimonio, o potreste rinunciare all'amore per sempre pur di non andare incontro a quei tormenti, quei dolori, quelle liti a volte infantili, altre volte solo assurde.

scene da un matrimonio serie tv hbo foto sky 3-2

Però, c'è un però. Perché se invece - giustamente - non seguirete i nostri avvertimenti e riuscirete a vedere Scene da un matrimonio fino alla fine, allora forse vi sentirete in qualche modo sollevati. Come quando si affronta una grande paura e alla fine la si supera, più o meno.

Una sorta di "catarsi aristotelica", che vi farà apprezzare con maggiore pienezza la vostra vita con la persona che amate, che vi farà guardare con altri occhi ai vostri problemi, alle vostre ansie e alle vostre angosce. Come se, chissà come, l'intera serie tv fosse una sorta di terapia, in cui invece di parlare ascoltate e guardate con occhi esterni le dinamiche che si innescano inevitabilmente, in una relazione di coppia. 

Insomma, noi vi abbiamo avvertito dei rischi che correte nel guardare Scene da un matrimonio, ma se avrete il coraggio di guardarla tutta, potrebbe persino farvi stare un po' meglio. Oppure no, dipende da voi.

Voto: 7.5

Si parla di
Sullo stesso argomento

Tutti i motivi per non vedere la serie "Scene da un matrimonio" su Sky

Today è in caricamento