Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Squid Game

Squid Game e le 2 nuove teorie sulla trama che cambierebbero tutto

La spiegazione di alcuni elementi chiave nella sceneggiatura che stanno emergendo e creando nuove idee sulla serie Netflix del momento

Squid Game continua a far parlare di sé. La serie coreana Netflix, infatti, sta scalando le top 10 di tutto il mondo e sono davvero poche le persone che non hanno ancora guardato o concluso i nove episodi del survival game del momento. Tra commenti, anticipazioni sulla possibile seconda stagione e news, la serie è davvero sulla bocca di tutti, soprattutto per due nuove teorie che stanno impazzando nel web. Queste, infatti, dedotte dai fan della serie unendo diversi punti cruciali della trama, cambierebbero il twist finale della storia e darebbero una nuova spiegazione a tutta la serie. Ma entriamo più nel dettaglio per scoprire di cosa si tratta. 

Attenzione agli SPOILER!

La teoria sulla parentela tra il numero 001 e il 456

Partiamo dalla prima teoria che vuole che il protagonista della serie (il numero 456 del gioco) e l'anziano signore (numero 001) siano parenti, o meglio, padre e figlio. Ad esporre per primo questo pensiero è stato l'utente di Tik Tok @ruthbellpan, fan della serie, che ha trovato tutti gli elementi nascosti che avallerebbero la sua teoria. Partiamo dal fatto che ad accomunarli è il rappresentare uno l'inizio, il numero 1 e uno la fine, numero 456. Col il senno di poi, sembra proprio che il numero 001, nonché ideatore del macabro gioco di Squi d Game, abbia fatto di tutto per attirare l'attenzione di Seong Gi-hun, il protagonista, già dalla conta ad alta voce dei numeri nel primo episodio (ma avendolo creato lui il gioco, sa benissimo quanti sono) ma anche il suo rivelargli da subito di essere malato e in fin di vita, come a voler far sapere a "suo figlio" che a prescindere dal gioco, suo "padre" sta per morire. 

Passiamo al resto. I due sono uniti da diversi momenti condivisi nella storia. Nel secondo episodio, dopo che i giocatori di Squid Game hanno deciso di uscire volontariamente dal gioco, l'anziano e Seong Gi-hun si incontrano al di fuori, nella vita reale, in una scena molto empatica che sembra rafforzare il loro legame. L'anziano, col senno di poi, sappiamo che è andato lì di proposito e ha voluto incontrare solo il numero 456 tra tutti i concorrenti in gara. Perché? Qualcosa vorrà pur dire. Inoltre, alla fine della scena, Il-nam, l'anziano, dice a Seong Gi-hun "Immagino che fossimo destinati a incontrarci". Sarà proprio quest'incontro a far sì che il numero 456 decida di tornare in gioco e sembrerebbe che l'anziano avesse voluto convincerlo per passare più tempo con lui. 

Leggi la recensione completa di Squid Game

C'è un'altra scena significativa nell'episodio 3 in cui l'anziano, dopo aver ascoltato il giovane dire che non digerisce il latte fin da piccolo gli dice "Immagino che tuo padre ti riempiva di sculacciate quando eri bambino" provocando incredulità in Seong Gi-hun che gli risponde "e tu come lo sai?". L'anziano concluderà il dialogo affermando che suo figlio era come lui.  

Poi c'è quel bellissimo e struggente gioco delle biglie che enfatizza il legame tra i due e lo porta al suo massimo. L'anziano è in coppia proprio con Seong Gi-hun (e non è un caso), lui, infatti, ha pianificato tutto e sa che questo sarà il suo ultimo gioco e dovrà far sì che Seong Gi-hun vinca. E come non pensare al gganbu? Cioè il fatto che l'anziano propone all'uomo di diventare il suo migliore amico (appunto Gganbu), qualcuno con cui condividere tutto e quella bellissima scena finale dove l'anzialo gli dà una lezione di vita e lo abbraccia, rivelandogli il suo vero nome e chiedendo al ragazzo di ricordarselo. 

Passiamo poi al finale shock, cioè quando l'anziano contatta, a un anno dalla fine del gioco, Seong e gli chiede di incontrarlo svelandogli che lui stesso è l'ideatore dello Squid Game. In questa scena, infatti, sembra che l'anziano, conscio di stare per morire, abbia voluto vedere il figlio un'ultima volta per dargli un altro insegnamento di vita e suggerirgli di godersi i soldi, di divertirsi e cercare di essere felice. 

La teoria sul gioco dei foglietti rosso e blu

C'è un'altra teoria che si sta facendo strada nel mondo di Squid Game e riguarda il giochino iniziale delle due buste blu e rossa che stabiliva l'entrata effettiva dei concorrenti in gioco. Quando venivano selezionati i partecipanti al gioco, infatti, veniva proposto loro un giochino in cui dovevano scegliere una busta: o la blu o la rossa. Una volta scelta, i giocatori procedevano al gioco in cui dovevano far ribaltare la busta a terra lanciandola con forza e se si fosse ribaltata avrebbero vinto, altrimenti avrebbero ricevuto uno schiaffo. Se ci pensiamo bene, questi due colori, tornano nella trama in quanto le tute dei concorrenti sono blu (e non è un caso che il protagonista abbia scelto proprio la busta blu) e quelle dei membri dell'organizzazione sono rosse. E se chi scegliesse la busta rossa diventasse un lavoratore dello Squid Game e chi la scegliesse blu un partecipante? Questa è la seconda teoria su Squid Game e sembra proprio che tutti inizino a pensarla così. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Squid Game e le 2 nuove teorie sulla trama che cambierebbero tutto

Today è in caricamento