Venerdì, 7 Maggio 2021
su canale 5

Svegliati amore mio, le anticipazioni della seconda puntata

Stasera, mercoledì 31 marzo, un nuovo appuntamento con la fiction di Canale 5 ispirata a fatti di cronaca realmente accaduti

Sabrina Ferilli in ‘Svegliati amore mio’

Stasera, mercoledì 31 marzo, va in onda su Canale 5 il secondo appuntamento con ‘Svegliati amore mio’, la mini serie in tre puntate con Sabrina Ferilli ed Ettore Bassi. Nel cast anche Francesco Arca, Massimo Popolizio e Francesco Venditti. 

Nella seconda puntata Nanà è terrorizzata all’idea che Sergio possa essere rimasto ferito nell’esplosione avvenuta nell’altoforno. Fortunatamente, non è così: l’uomo è incolume, ma litiga violentemente con Mimmo che, oltre ad avergli soffiato il posto di supervisore, ha messo anche gli occhi sulla moglie. Intanto Sara fugge dall’ospedale in cui è ricoverata con Lorenzo, il ragazzo che ha da subito ammesso di avere una cotta per lei. I due vengono ritrovati al mare, sani e salvi. Diversa, invece, la situazione di Mimmo che si ritrova a vagare ubriaco nei pressi di una scogliera, da cui cade. Ma non è stato un incidente: qualcuno l’ha spinto e Sergio è il principale sospettato. 

Stefano vuole scrivere un reportage sull’acciaieria e torna a chiedere aiuto a Nanà, che inizialmente lo aveva respinto. La donna, però, continua ad avere come primo pensiero la figlia: Sara, uscita di notte nel cortile dell’ospedale, sviene. Lorenzo la vede e chiama aiuto.

Ascolti tv, 'Svegliati amore mio' vince ma non convince

‘Svegliati amore mio’, la trama

Naná (Sabrina Ferilli) è una donna forte, animata da un profondo senso di giustizia, una mamma meravigliosa e una moglie innamorata. Un giorno tutto cambia: la sua bambina Sara (Caterina Sbaraglia) si scopre affetta da leucemia. Dopo un momento di buio e dolore Nanà inizia una battaglia, con la forza di una leonessa, contro il “Mostro”. Forse è da lì che proviene il veleno che si è inoculato nel corpicino della figlia e il “Mostro” è l’acciaieria Ghisal dove da vent’anni lavora suo marito Sergio (Ettore Bassi) e dove ha trovato un suo ruolo, che gli ha permesso di dare una sicurezza alla famiglia. Riuscirà Nanà a sfondare il muro dell’omertà e della inconsapevolezza, che sono i più grandi nemici in questa sua lotta? Riuscirà a persuadere le altre madri, rassegnate al dolente destino che le vede perdere i figli, a unirsi alla sua battaglia? Ce la farà a convincere una dottoressa anestetizzata ormai dalla convivenza con la morte? E riuscirà a inchiodare un manager spietato, devoto solo al profitto e al Dio dell’acciaio?

E poi: porterà dalla sua il pigro giornalista Stefano (Francesco Venditti)? Ce la farà a tenere a bada Mimmo (Francesco Arca) che da sempre la ossessiona con il suo amore malato, mettendo a repentaglio il suo matrimonio?  Ma soprattutto: salverà sua figlia, e porterà suo marito dalla sua parte? Chi riesce a ribaltare il proprio destino ma anche quello di una comunità non è un super eroe. È Nanà, che a differenza dei più conserva la capacità di sognare, e di credere che amore e unione possano compiere il miracolo di sconfiggere il male del mondo, o almeno arginarlo.

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Svegliati amore mio, le anticipazioni della seconda puntata

Today è in caricamento