rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Spettacoli&Tv

Stephen Hawking: "Sarei perfetto per fare il cattivo nei film di James Bond"

Lo scienziato, da sempre molto attratto dal mondo dello spettacolo, ha dichiarato in un'intervista di sentirsi molto adatto per il ruolo: merito della sua sedia a rotelle e del suo sintetizzatore vocale

Stephen Hawking sarebbe perfetto come villain in un film di James Bond. Parola dello stesso scienziato, che più volte si è prestato con ironia all'arte, dalla musica al cinema alla televisione.

Intervistato da "Wired", il 72enne Hawking, affetto da anni da una malattia neurodegenerativa che lo ha costretto su una sedia a rotelle, si è autocandidato per fare il cattivo in una nuova avventura dell'agente segreto più famoso del mondo.

"Credo che il fatto di essere su una sedia a rotelle e l'uso del sintetizzatore vocale mi rendano adatto alla parte", ha dichiarato con ironia, riferendosi al dispositivo che trasforma in suoni ciò che Hawking scrive su un computer.

Folli, spietati, "strani", spesso con qualche deformità fisica, i villain della saga dell'agente 007 sono quasi sempre più interessanti e carimastici dello stesso Bond. Più il cattivo è "figo" e migliore è la resa sul grande schermo della nuova avventura di Bond.

Stephen Hawking - la cui vita sarà presto al cinema con il biopic "La teoria del tutto" con Eddie Redmayne - era già apparso in un episodio dei Simpson e in un cameo in "Star Trek - The Next Generation", dove giocava a poker insieme a Data con Albert Einstein e Isaac Newton.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stephen Hawking: "Sarei perfetto per fare il cattivo nei film di James Bond"

Today è in caricamento