rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Spettacoli&Tv

Addio Emmanuelle: è morta Sylvia Kristel

Scompare a sessant'anni l'attrice olandese interprete della saga erotica degli anni Settanta. Da tempo malata di cancro, è morta a 60 anni

È morta Sylvia Kristel, l'attrice olandese nota per aver prestato volto e corpo a Emmanuelle, il personaggio protagonista protagonista della famosa saga erotica degli anni Settanta.

L'attrice, colpita da un ictus a luglio, è morta a soli 60 anni, stroncata da un cancro all'esofago contro cui stava combattendo da tempo.

Proveniente da una rigida famiglia cattolica e altoborghese, la Kristel iniziò la propria carriera nel mondo della moda, lavorando come indossatrice. Il successo arrivò nel 1973, quando fu notata dal fotografo  e regista Just Jeackin e scelta per interpretare sul grande schermo la protagonista del romanzo scandalo  di "Emmanuelle" di Emmanuelle Arsan, storia delle avventure erotiche della bella e giovane moglie di un diplomatico francese Bangkok.

Il successo fu planetario, alcune scene  (come quella dell'amplesso in aereo) rimasero l'immaginario erotico di una generazione e non solo.

Primo film dichiaratamente erotico ad essere proiettato nelle sale cinematografiche non a luci rosse, "Emmanuelle" rimase in programmazione in un cinema sugli Champs-Elysees per undici anni e diede vita a una serie di sette seguiti, sempre con la Krystel a (s)vestire panni della protagonista, anche se la sua presenza sullo schermo sarà sempre minore a partire dal quarto film.

Dal successo di "Emmanuelle" prese il via anche una serie aprocrifa (caratterizzata dalla "m" singola nel titolo), girata per la maggior parte dall'italiano Joe DAmato, al secolo Renato Massaccesi, con la modella indonesiana Laura Gemser.

La Kristel tentò più volte lasciarsi alle spalle l'etichetta di Emmanuelle, ma tranne qualche rara commedia (come "Gioghi di fuoco" di Alain Robbe-Grillet o "Una femmina infedele" di Roger Vadim), recitò per lui in film sempre al limite, come "L'amante di Lady Chatterley", "Lezioni maliziose" e "Il Margine".

Negli ultimi anni, Sylvia Kristel si è dedicata alla pittura e alla musica, recitando in un monologo teatrale e scrivendo la propria autobiografia, pubblicata in Italia con il titolo "Svestendo  Emmanuelle".

Gallery

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio Emmanuelle: è morta Sylvia Kristel

Today è in caricamento