Martedì, 20 Aprile 2021

Chi è Damiano 'Er Faina', hater professionista, che sfotteva anche Temptation Island

Odiatore per eccellenza della tv trash, l'ex netturbino romano si espone alla pubblica gogna nel reality di Canale 5. Tra ipocrisia e contrappasso. E, mentre sul web monta la protesta, Temptation ne guadagna in visibilità: la nuova edizione è un "caso" ancora prima di iniziare

Damiano Er Faina, 30 anni (Crediti foto: Instagram)

Il 'buongiorno' del Faina, a Roma, è da tempo un appuntamento di routine: si sveglia, si punta lo smartphone in viso, accende una sigaretta a favore di telecamera e - con intenti volutamente volgari ed aizzapopolo - comincia a criticare le tematiche più scottanti d'attualità. Da Carola Rackete ("A' vichinga, ma tu nonno non te l'ha mai date du' pizze?") ad Alfonso Signorini ("che è la monnezza della tv italiana"). E fino a 'Temptation Island Vip', trasmissione che tempo fa definiva popolata di gente "presa da un centro di igiene mentale", ma che oggi lo vedrà concorrente protagonista. Un vero e proprio hater professionista, ex netturbino, diventato famoso attraverso un profilo Facebook in cui denigra un po' tutto e tutti.

Damiano, "uno che se non gli piace una cosa prende e la dice" (cit)

Ma chi è davvero Damiano Coccia detto Er Faina e perché la sua partecipazione al reality show di Canale 5 sta sollevando tante polemiche? Lasciamo che sia lui a parlare di sé. Trent'anni, originario del quartiere popolare Ponte di Nona, 850mila follower su Instagram, innumerevoli tatuaggi, Damiano si definisce nella sua biografia sgrammaticata "un ragazzo che se non gli piace una cosa prende e la dice". Poi, proseguendo a parlare di sé in terza persona, continua: "Raggiunge l'apice dei video criticando i concorrenti di Temptation Island, ma nel suo repertorio gli argomenti sono vari. Forse il paragone è abbastanza elevato ma Er Faina ha creato un format su Internet simile a quello delle Iene", anche se "Damiano si sveglia alle 5 mattina per raccogliere la spazzatura visto e considerato che non fa di Facebook la sua unica ragione di vita!". "Il canale è stato creato allo scopo di far ridere - prosegue poi, deponendo subito una linea di difesa preventiva - Di conseguenza nessuno deve sentirsi offeso". Il soprannome Er Faina nasce da bambino, quando "il sacerdote della sua parrocchia lo chiamava così poiché, essendo l’unico portiere dell’oratorio, giocava sempre con la squadra più forte per vincere il pranzo. A Roma Er Faina vuol dire persona estremamente opportunista". 

Le polemiche su Er Faina

E di opportunismo, infatti, è accusato da quanti gli ricordano, sempre via social, di aver accettato la partecipazione a Temptation nonostante ne abbia spesso denigrato il contenuto. "L’ho sempre ammirato come programma - ha puntualizzato lui - semmai ho criticato i comportamenti di qualche personaggio lì dentro". Ma non è finita qui. Faina è detrattore del mondo dello spettacolo e della tv trash in generale. Ignazio Moser è "un tocco de merda", Aurora Betti "uno scatarro", Fedez "alto un cazzo e una vigorsol", Cecilia Rodriguez e Aida Yespica "so talmente cagne che se gli chiedi de batte il cinque controllano in agenda se so' libere", ha detto nel tempo. E via dicendo, in un effluvio di insulti da far rabbrividire il dolce stil novo. 

Contro di lui si stanno scatenando anche i fan di Barbara d'Urso, anch'essa finita nel mirino delle offese ("Hai mai pensato di andare a fanculo?"). Affronti che lui oggi definisce "il mio pensiero su qualcuno". Ma la linea difensiva non frena la corazzata Potemkin sollevatasi a tutela della conduttrice, soprattutto da parte delle opinioniste dei suoi talk rosa, da Taylor Mega ("Faina è un misogino") a Vladimir Luxuria ("Per fare carriera si devono offendere presentatrici tv e coppie omosessuali. La stessa tv che lui critica adesso è quella in cui ci vuole sguazzare. Coerenza zero)". "Er maiale", lo definisce invece Tina Cipollari, la cui opinione vale il doppio, se si pensa che la vamp è volto della Fascino PGT, società di produzione televisiva di Maria De Filippi, promotrice appunto  di Temptation.

Tra opportunismo e contrappasso, o "purché se ne parli"

A finire nel mirino delle critiche dei telespettatori, infatti, è la stessa azienda, che ha arruolato l'hater nel suo show. Ma risulta difficile pensare che una squadra di professionisti come quella di Maria non abbia pensato alla risonanza e alle proteste che una scelta del genere avrebbe sollevato. La linea, insomma, sembra quella del "purché se ne parli". Ed infatti siamo qui a parlare di Temptation Island Vip e dei suoi siparietti "trash" già un mese prima del suo inizio. E quello che in tanti chiamano opportunismo, forse andrebbe riletto come un contrappasso: Er Faina, il 'leone da tastiera' che ha messo tutti alla pubblica gogna, è pronto ad esporsi in piazza, scoprendo - tra l'altro - il fianco più debole, quello dei sentimenti, dal momento che parteciperà insieme alla ragazza Sharon. "Che fa un lavoro umile dietro al bancone di una pizzeria", dice di lei Faina cuor di burro, proseguendo con un inallenamento di cliché un po' borderline: "(Sharon, ndr) sa badare alla casa e non pretende nulla, se le regali una caramella ti dice 100 volte grazie". "Non so come andrà a finire - ha detto di lei a marzo, annunciando il fidanzamento - ma lei mi ha ridato la speranza di credere che le brave ragazze esistono ancora". 

fidanzata faina-2

er faina-2

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chi è Damiano 'Er Faina', hater professionista, che sfotteva anche Temptation Island

Today è in caricamento