Lunedì, 17 Maggio 2021

Angela Chianello rivela i guai con la giustizia: “Mio figlio è morto, ho rubato per pagare i suoi funerali”

La signora di Mondello, diventata famosa per il suo "non ce n'è coviddi", ha raccontato la difficile situazione personale a ‘Live - Non è la d'Urso’

(Angela Chianello si racconta a Live - Non è la d'Urso)

Angela Chianello aveva promesso che sarebbe stata ospite di Barbara d’Urso nel suo ‘Live – Non è la d’Urso’ non appena avesse risolto i suoi problemi con la giustizia e così è stato: la signora di Mondello, divenuta popolare per quel suo “non ce n’è Coviddi” rimbalzato sui social, si è raccontata nello studio di Canale 5 ieri 11 ottobre 2020, rivelando la natura dei guai giudiziari che le avevano impedito di lasciare la Sicilia e anche una storia personale molto delicata. Angela Chianello ha confidato che il figlio si è spento dopo una  lunga malattia e che lei, per contribuire al pagamento dei funerali, ha commesso un furto in un negozio, motivo per cui è stata condannata per furto.

Da "non ce n’è Coviddi" a "mettete la mascherina": il dietrofront di Angela Chianello

Angela Chianello: “Ho rubato in un negozio per contribuire al funerale di mio figlio”

“Mio figlio stava male e ho perso la testa. Mi hanno condannata per un furto, ma adesso sono tornata libera”, ha raccontato Angela Chianello a Barbara d’Urso: “Ho avuto problemi con la giustizia, non potevo lasciare la mia regione. Adesso è risolto. Ho rubato in un negozio, l’ho fatto per lui. Non sono una spacciatrice né una criminale. Da quando è morto sono cambiata. Non accettavo la perdita di mio figlio e ho fatto tutto quello che ho potuto, anche sbagliando. Ora sono una donna diversa, non mi fa più paura nulla. Vado avanti solo per mia figlia, che ha tredici anni, e per la mia famiglia”.

Angela di Mondello sull’ormai famoso "non ce n'è Coviddi"

Tema della discussione anche l’ormai famoso "non ce n'è Coviddi"che ha reso popolare Angela Chianello sui social: “Ho annunciato che il Covid non c’era, ora mi impegno affinché tutti possano indossare le mascherine”, ha assicurato la donna: “A Palermo avevamo pochi contagi quando ho detto quella frase in televisione. L’ho detto in maniera sbagliata, ma stavo scherzando. Ho detto una frase sbagliata, e mi sono vergognata. Sono stata per mesi a casa, avevo ansia e depressione, minacciavano me e mia figlia”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Angela Chianello rivela i guai con la giustizia: “Mio figlio è morto, ho rubato per pagare i suoi funerali”

Today è in caricamento