Antonella Clerici sul flop dello Zecchino d'Oro: "Andava trasmesso un altro sabato"

Soddisfatta comunque dei risultati, la conduttrice è convinta che sarebbe potuta andare molto meglio

Antonella Clerici

Riportare la finale dello Zecchino d'Oro in prima serata Rai1 non è stata una grande idea. Gli ascolti non hanno premiato la kermesse canora dedicata ai bambini, condotta da Carlo Conti e Antonella Clerici, anche se la conduttrice si dice lo stesso soddisfatta del risultato: "Era comunque più o meno quello che ci aspettavamo e per me è stata davvero una bella esperienza".

Il commento della Clerici è arrivato a margine della conferenza stampa di presentazione della 30esima Maratona Telethon: "Se la finale dello Zecchino d'Oro fosse stata collocata in un sabato diverso, magari più a ridosso di Natale quando i bambini restano svegli e possono vederlo, magari partendo alle 20.30 e non dopo la prima della 'Tosca' alla Scala che aveva un pubblico totalmente diverso, avrebbe avuto un grande successo. Lo sforzo dell'Unipol Arena sicuramente andava premiato, però si era fatto un programma, e non è colpa di nessuno, che prevedeva quattro giorni di pomeriggio e la conclusione serale. Magari in altre situazioni il sabato sera andrebbe programmato più sotto Natale, in un orario in cui i bambini stanno svegli. Noi siamo partiti alle 21.40, era molto tardi, e poi a mezzanotte devi chiudere quindi si fa tutto un po' di corsa".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Antonella Clerici: "Con Teresa De Santis non siamo in guerra"

La conduttrice ha anche smentito le voci che la vorrebbero ai ferri corti con il direttore di Rai1 Teresa De Santis: "Non siamo in guerra - ha assicurato - non c'è uno scontro, oggi ci siamo salutate. Abbiamo probabilmente punti di vista diversi, ma penso che ci incontreremo nei prossimi giorni per fare qualcosa in primavera, come abbiamo concordato. Di concreto non c'è ancora nulla, vediamo se abbiamo delle idee simili e possibili su qualcosa da fare in aprile-maggio". Cosa? "Non l'ho mai nascosto: mi piacerebbe tornare al programma dei bambini, naturalmente riveduto e corretto, e poi ho delle idee in testa ben precise. Vorrei però fare una cosa in sintonia con il mio mondo e per una volta sentirmi un po' a casa e non sempre sperimentare, sperimentare, sperimentare... Credo che questo, almeno per me, non sia il momento adatto per fare esperimenti. Di idee ne ho tante e tanti mondi, non sono conduttrice stretta, ho fatto tante cose, dal sentimento al people show, dal mondo dei bambini a quello del ricordo, che mi appartengono. Non vorrei uscirne, anche se poi, magari, qualcuno ha un'idea geniale e uno la ascolta. Non sono una refrattaria".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Belen contro Barbara d'Urso: l'affondo durante una diretta su Instagram

  • Coronavirus, dalla suola delle scarpe alle verdure: i chiarimenti dell'Iss

  • Coronavirus, come sono cambiati i trasporti pubblici durante l'epidemia

  • Coronavirus, a Rimini guarisce anziano di 101 anni: è nato durante l'epidemia di spagnola

  • Coronavirus, lo stop dei benzinai: "Chiudiamo gli impianti: prima sulle autostrade, poi gli altri"

  • Coronavirus, Mattarella ha firmato il decreto: da oggi al via la nuova stretta, cosa cambia

Torna su
Today è in caricamento