rotate-mobile
Domenica, 3 Luglio 2022
Tv

Antonio Maglio: la vera storia del padre delle Paralimpiadi, interpretato da Flavio Insinna

Oggi Rai 1 propone il film biografico dedicato al papà dello sport paralimpico italiano (interpretato da Flavio Insinna). Un’opportunità per scoprire qualcosa in più su di lui

Stasera, 16 maggio, alle 21.25 Rai 1 propone “A muso duro - Campioni di vita”, un film televisivo dedicato ad Antonio Maglio, padre dello sporto paraolimpico di casa nostra. Dalla creazione di una struttura per curare i pazienti paraplegici allo sport come medicina per affrontare la vita. Scopriamo qualcosa in più sulla vita e la professione dell’importante medico.

La storia di Antonio Maglio, padre delle Paralimpiadi

Antonio Maglio nacque al Cairo d'Egitto l' 8 luglio 1912 le si laureò in Medicina e Chirurgia nel 1935, presso l'Università degli Studi di Bari. Quando nel 1957 era medico dell'Inail (Istituto nazionale assicurazione infortuni sul lavoro), fu nominato direttore del Centro Paraplegici Villa Marina ad Ostia. Portando avanti con dedizione quotidiana il suo lavoro, cominciò a ipotizzare e poi a sperimentare alcune tecniche. I pazienti in fase di riabilitazione erano il più delle volte soggetti a forti stati depressivi e anche i numeri riguardanti la mortalità andavano attenuati. Sposò dunque gli insegnamenti di un neurologo anglo-tedesco di nome Ludwig Guttmann e si mobilitò in prima persona per portare i suoi pazienti a una competizione sportiva organizzata proprio dal suo Maestro: i Giochi internazionali di Stoke Mandeville.

Constatato l’effettivo beneficio che tali discipline avevano sui pazienti paraplegici, Maglio fece di tutto per replicare tali competizioni a Roma, nel 1960. Coinvolse autorità politiche e diversi enti pubblici in modo da permettere agli atleti disabili di utilizzare gli impianti e gli alloggi destinati agli sportivi che li avrebbero occupati, poche settimane prima, in occasione delle Olimpiadi di Roma 1960. Affiancando le due manifestazioni, il medico italiano aveva, nei fatti, fatto da motore alla nascita delle Paralimpiadi, come le conosciamo adesso. E al contempo reso la disabilità, fino a quel momento una vergogna per chi ne era affetto, una condizione capace di convivere con la quotidianità dei più.

Maglio continuò per tutta la sua vita a promuovere e organizzare eventi paralimpici. Reduce da un precedente matrimonio, quasi sessantenne il medicò sposò Maria Stella Calà, che di anni ne aveva 40. I due non ebbero figli, ma la donna stette vicino al marito fino alla scomparsa di quest’ultimo, avvenuta il 7 gennaio 1988 a Roma. A interpretare Antonio Maglio in “A muso duro - Campioni di vita” è Flavio Insinna. Il conduttore ha realmente conosciuto, all’età di 11 anni, il medico: suo padre lavorava infatti con lui a Santa Lucia, struttura romana di riabilitazione. Nel 1976 Insinna assistette anche alle Paralimpiadi in Canada.

Dove vedere il film in tv e in streaming (lunedì 16 maggio)

Il film per la tv A muso duro - Campioni di vita va in onda questa sera, 16 maggio, in prima tv alle 21:25 su Rai 1 e in live streaming e on demand su RaiPlay.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Antonio Maglio: la vera storia del padre delle Paralimpiadi, interpretato da Flavio Insinna

Today è in caricamento