Venerdì, 30 Ottobre 2020
Maria De Filippi

Ares Gate, Maria De Filippi dice la sua

Intervistata da Selvaggia Lucarelli, su Radio Capital, la conduttrice non crede alla presunta 'setta dei vip' di cui si è parlato nella Casa del Gf Vip

La bomba mediatica lanciata da Adua Del Vesco e Massimiliano Morra nella Casa del Grande Fratello Vip, è esplosa fuori in modo devastante. La presunta 'setta dei vip' con a capo un certo 'Lucifer', che avrebbe manipolato i suoi adepti in cambio di ruoli in importanti fiction, non convince però tutti. Anzi.

Tra gli scettici c'è anche Maria De Filippi, che ai microfoni si Radio Capital, intervistata da Selvaggia Lucarelli, ha detto: "Al Grande Fratello Vip certe volte non hanno la consapevolezza di essere ripresi 24 ore su 24. Quello che a volte mi dispiace è che sembra che tutto il mondo dello spettacolo abbia sotto chissà che cosa, quando a volte non c'è sotto niente, mentre altre volte ci sono aspetti che appartengono a tutti gli ambiti lavorativi. Non credo alla setta sinceramente, non più di tanto".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le dichiarazioni dell'attore Francesco Testi

Proprio ieri Selvaggia Lucarelli aveva intervistato un altro presunto protagonista della vicenda, Francesco Testi, anche lui - come Adua Del Vesco, Morra e Garko - della scuderia Ares. "Non ho mai subito pressioni e con me non c'era bisogno di mettere in piedi delle recite, non ne avevo bisogno. Negli anni in cui io sono stato lì a me è stato chiesto di inscenare solo una cosa, e cioè la finta scazzotatta con Morra per gelosia, cosa di cui mi vergognavo pure". Un'idea di Lucherini, l'ufficio stampa di Ares Film "e, come risaputo, un amante del cinema di una volta, delle paparazzate, delle storie create a tavolino. Mi sono turato il naso e l'ho fatto, ma nulla di così terribile. Era un po' una vecchia roba alla Rock Hudson. Tarallo e Lucherini hanno sempre avuto quel riferimento lì delle produzioni americane, nella gestione degli attori e delle loro vite". 

Ares Gate, Manuela Arcuri rompe il silenzio: "Non potevo più stare zitta"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

Ares Gate, Maria De Filippi dice la sua
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...