rotate-mobile
Mercoledì, 28 Settembre 2022
Tv

Cristina Ich: “Ballando, un’esperienza unica. Luca Favilla? La persona giusta nel momento sbagliato” | INTERVISTA

La modella rumena eliminata (per ora) dallo show di ballo di Rai Uno racconta la sua avventura televisiva, dall’amicizia con Gessica Notaro (“Da quando la conosco sono cambiata”) a quella con il suo maestro di danza che - dice - "é bellissimo e tanto sensibile"

La voce che risponde dall’altro capo del telefono è un trillo di vivacità connotato dalla pronuncia di un italiano incerto,  ma squisitamente comprensibile. 
“Eccomi! Dimmi tutto”, dice Cristina Ich, la modella rumena 31enne che ha saputo farsi conoscere dal pubblico italiano per lo sguardo ammaliante, ma anche per quel fisico praticamente perfetto rivelato, lento e poi scattante, sensuale e ancora leggero, sulla pista da ballo dello show di Rai Uno ‘Ballando con le stelle’. 

Eliminata (per adesso) dai concorrenti in gara al termine di una puntata molto delicata, Cristina è prontissima a rispondere a tutte le domande sulla sua esperienza televisiva, ma anche a quelle più ‘scomode’ sulle indiscrezioni inerenti una presunta storia d’amore con il suo maestro di danza Luca Favilla nata proprio tra un tango, una salsa e un charleston.

E partiamo proprio dalla fine, dal tasto dolente di aver dovuto lasciare la sfida in seguito allo spareggio finale contro Akash Kumar e Veera Kinnunen necessario in seguito ai voti bassissimi che i giudici hanno dato alla sua esibizione. Subito dopo quel charleston così poco apprezzato, la concorrente si è lasciata andare ad un discusso gesto nei confronti degli avvocati dell’aggressore di Gessica Notaro, mittenti della lettera con cui hanno chiesto alla concorrente sfregiata con l’acido dal loro assistito, di non parlare più della vicenda in tv. Per quello scatto così impulsivo Cristina si è scusata subito, ma un po' di amarezza resta ancora.

A distanza di qualche settimana, come commenti quell’episodio?

“Mi sono scusata subito, sono stata molto triste per molto tempo e ho pianto. Non mi giustifico, è solo che ero nervosa, tesa per quelle parole rivolte a Gessica. Non intendevo quello che letteralmente significa quella frase, perché da noi è un modo per dire ‘lasciatela in pace’, e io quello intendevo… Mi è venuto spontaneo. Quell’episodio ha influito sulla mia eliminazione. Perché dopo io e Luca ci siamo rivisti nell’esibizione e abbiamo notato di aver rispettato la musica e i tempi. Sono stata soddisfatta di me stessa. Io lo so che non risulto molto simpatica da subito alle persone, alle donne soprattutto, ma se avessi avuto il tempo di farmi conoscere sarebbe stato diverso. 

Alle donne? Perché non dovresti essere simpatica alle donne?

Sì, alle donne, me ne sono accorta dai commenti sui social. Quelli negativi sono stati soprattutto da parte di alcune di loro che mi hanno detto che ‘me la tiravo’… Ma ci sono state anche quelle che mi hanno sostenuta, soprattutto dopo la mia eliminazione. Sono rimasta basita, non mi aspettavo tanto affetto, tanta gente che voleva che io restassi in gioco. 

Avevi già avuto esperienze di ballo di questo tipo?

No, mai. Questa a ‘Ballando’ è stata la prima volta ed è stata, è un'esperienza unica. Mi è stato offerto di partecipare alla versione rumena del programma, ma ho rifiutato per questioni contrattuali. Poi, proprio nello stesso momento della proposta di Milly Carlucci, mi è stato chiesto di partecipare come giudice di un talent sempre in Romania, ma ho rifiutato per accettare ‘Ballando con le stelle’.

A proposito di Milly Carlucci: tre aggettivi per descriverla?

Milly è adorabile. A parte essere bellissima, posso dire che è fortissima e sensibile. Le persone più forti sono quelle più sensibili. 

Mettiamo che hai la possibilità di giudicare tu i giudici di Ballando: un voto da 1 a 10 a Guillermo Mariotto, Selvaggia Lucarelli, Carolyn Smith, Ivan Zazzaroni e Fabio Canino. 

Al primo posto, Carolyn Smith: per lei è un 10 pieno. Il modo in cui affronta il suo dramma (la malattia contro cui è tornata a combattere, ndr) è un esempio. Come Milly, anche lei ha una forza e una sensibilità esemplare, oltre ad essere una professionista bravissima. Poi, c’è Selvaggia Lucarelli: voto 9. Io l’adoro davvero perché è sincera, dice come la pensa, spiega perché sta dando quel giudizio. Se non le piaci, non le piaci, punto, ma ti spiega le ragioni. Per questo mi riconosco molto in lei, perché anche io sono molto schietta. Anche Ivan Zazzaroni è sincero, ma è più introverso, mentre Fabio Canino ha una ‘cattiveria’ che mi piace (“cattiveria tra virgolette”, precisa): è ironico come lo sono le persone intelligenti. Guillermo Mariotto lo metto all’ultimo posto: prima dà voti alti, poi bassi e non spiega le ragioni. Ho l’idea che non sia sincero e che dia voti in base alla simpatia. 

crstina gessica-2

(In foto: Gessica Notaro e Cristina Ich)

Qual è il compagno di avventura con cui hai legato di più del cast e quella con cui hai legato meno?

Gessica (Notarondr), al primo posto c’è lei. Incontrarla mi ha cambiato, sai? Prima di conoscerla ero molto cinica, superficiale per come affrontavo i miei problemi. Lei mi ha fatto capire delle cose importanti. Ha affrontato e affronta la sua storia con una forza unica che è un esempio per tutti. Trasmette grande fiducia. E poi Gessi è bellissima, l’ho pensato dal primo momento che l’ho vista. È bella e pura, non riesco a trovarle un solo difetto. A parte lei, ho legato molto anche con Giaro Giarratana. Con gli altri concorrenti vado d’accordo, nessun’amicizia particolare, ma nemmeno screzi o antipatie.

Come spesso accaduto nelle precedenti edizioni, Ballando con le stelle si presta ad essere teatro per la nascita di storie d’amore tra allievi e insegnanti di ballo. Il feeling tra te e Luca Favilla era molto evidente… Autentica intesa o una sottile strategia? 

No, ma che strategia! Io sono sincera, Penso si sia capito… (ride, ndr). Luca è bellissimo, molto sensibile e paziente con me che non ho un carattere facile. Di finto con lui non c’è stato nulla e quel bacio in pista è stato voluto, dettato dalla chimica che si era creata in quel momento. 

Quindi? Sono rose che stanno fiorendo? 

Premesso che mai dire mai, adesso non credo di volere una relazione con lui che ha 22 anni. È tanto più giovane di me. Ora io ho bisogno di un uomo con cui fare progetti per il futuro. Diciamo che Luca è la persona giusta nel momento sbagliato… (ride, ndr). Ci frequentiamo, andiamo a cena insieme, ma non è amore. È una bella amicizia. 

cristina ich 2-2-2

(In foto: Cristina Ich e il maestro di danza Luca Favilla)

Giorni fa si è letta un’insinuazione molto pesante sulla tua vita privata, secondo cui tu saresti “fidanzatissima” e la storia con Favilla sarebbe “a uso e consumo dei media” appoggiata dal presunto partner che avrebbe accettato di restare nell’ombra “per favorire la tua ascesa”. 

Ma quale uomo accetterebbe una cosa del genere? Un uomo che ti ama non farebbe mai una cosa simile… No, non ho nulla da nascondere e non ho bisogno di strategie. E sono single, nessun fidanzato. 

Uscita dalla gara, hai la possibilità di essere ripescata e tornare in gioco. Come stai affrontando questo momento?

Ovviamente vorrei tanto tornare in gioco. Se dovessi riuscirci sarei felice, altrimenti non ne faccio una tragedia. Ma lo desidero tanto, perché io e Luca ci siamo impegnati tanto. Mi farebbe piacere tornare in gara più per lui che ci è rimasto tanto male! In questi giorni alle persone dico: "Se non volete votare per me, votate per Luca!".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cristina Ich: “Ballando, un’esperienza unica. Luca Favilla? La persona giusta nel momento sbagliato” | INTERVISTA

Today è in caricamento