Martedì, 21 Settembre 2021

La metamorfosi di Barbara d'Urso

Barbara d'Urso, 64 anni, conduce "Pomeriggio 5"

Che la metamorfosi fosse in atto era apparso chiaro sin dal promo. Via i bigodini con cui Barbara d'Urso invitava le casalinghe a seguire Pomeriggio 5 sotto l'egida del "sono una di voi", benvenuto tailleur per raccontare in modo più asciutto le "storie semplici degli italiani". Niente gossip nella nuova versione del talk di Canale 5, meno insistenza sulla cronaca nera, tanta attualità. Tutto come da intenzioni dall'azienda, Mediaset, che nella persona dell'Ad Piersilvio Berlusconi aveva sentenziato che "quel tipo di infotainment è passato". Ovvero che sono finiti i tempi in cui mischiare nello stesso show temi di nera e l'ultimo fidanzato di Guenda Goria. Ma in rete - va detto - c'è già chi grida con sarcasmo a un #FreeBarbara (in ossequio a quel #FreeBritney che vuole la cantante Britney Spears sotto scacco del volere del padre).

Riposto in camerino il tubino panna e fragola del debutto dell'anno scorso, d'Urso sfoggia camicia bianca e pantalone nero per il suo primo giorno di scuola. Lo studio è anch'esso rinnovato: alla destra della conduttrice spunta una postazione per il desk news. "Dopo 43 anni che faccio questo lavoro amatissimo e dopo 14 anni di diretta, oggi sono emozionata come una bambina, proprio come Carmelita quando aveva 18 anni", ammette una Barbara dal fiato incredibilmente corto nel suo primo lunedì di settembre più primo lunedì di settembre tutti, quello della muta. Fiato corto al punto che, al momento del lancio dello show, dimentica persino il nome della fiction in onda sulla sua stessa rete: "Ci vediamo qui dopo questa fiction che va in onda su Canale 5", dice. Su Twitter qualcuno (più maligno) ci vede un atteggiamento di velenosa sufficienza, qualcun altro (più generoso) troppa emozione.

Di certo c'è che per lei, al momento, Pomeriggio 5 resta l'unico programma in palinsesto, dopo la chiusura di Domenica Live e Live - Non è la d'Urso e in attesa di un annunciato (ma non ancora definito) esperimento di prime time.

E allora pronti via per cinquanta minuti di puntata. Mai, nel corso della diretta, ci saranno gli addominali di Can Yaman proiettati a tutto schermo sul ledwall, né ci saranno i talk sui vip in rovina o sugli eccessi della chirurgia estetica. Assenti anche le poltrone degli opinionisti, nonché gli stessi opinionisti. Ora ci sono i cosidetti "analisti", seduti attorno ad un tavolo bianco ("scrivanie come nella tv americana", spiega). Tutto è meno lezioso, più austero, ma (grazie al cielo) ancora a tratti ammiccante. Grazie al cielo perché un conto è correggere il tiro, altro è radere al suolo, annientare, snaturare. 

L'epurazione degli opinionisti passa attraverso una rigida selezione all'ingresso dei volti spesso ospiti dello show in questi anni. Attorno alla scrivania, solo giornalisti: Maurizio Belpietro, Michele Cucuzza, Candida Morvillo. Sono loro a parlare di vaccini e non Antonella Mosetti reduce dalla sua ultima vacanza-focolaio in Costa Smeralda. Emblematica la presenza Rita Dalla Chiesa, volto buono di Mediaset, contraltare perfetto agli strepiti di Eliana Michelazzo dell'anno scorso. C'è poi la promettente Simona Branchetti, l'outsider al suo momento d'oro che, col suo Morning News, sta facendo attendere la ripartenza di Federica Panicucci: è radiosa come non mai in questa epoca di grossi cambiamenti in azienda. L'unica non-giornalista è Hoara Borselli, attrice ormai lanciata (non senza un certo mistero) alla carriera di esperta di attualità. Fuori dallo studio, insomma, son rimasti tanti ex "nuovi mostri" del trash disoccupati e, secondo le indiscrezioni, altrettanto preoccupati del proprio futuro. 

Il restyling funzionerà? D'Urso, per sicurezza, saluta il suo pubblico con l'ormai iconico "Il mio cuore è vostro" pronunciato sul finale, che arriva quasi a rassicurare i telespettatori con una concessione al vecchio vocabolario amarcord dei caffeucci. Questa mattina il responso degli ascolti è in linea con la media dell'anno scorso (1.413.000 spettatori con il 16.05%, nella prima parte; 1.347.000 spettatori e 14.3% nella seconda; 1.257.000 spettatori e share 12.56% ai saluti), ma il competitor La vita in diretta deve ancora partire. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

La metamorfosi di Barbara d'Urso

Today è in caricamento