Venerdì, 22 Ottobre 2021
Caso chiuso?

Barbara Palombelli e le scuse (alla fine) dopo la frase sui femminicidi

La giornalista si è scusata con il pubblico e con l'azienda dopo le polemiche, spiegando il senso del suo discorso e specificando però che la puntata di Forum da cui è partito tutto andava vista "dall’inizio alla fine per capire il senso di quella frase"

Alla fine Barbara Palombelli si è scusata. Dopo la bufera che l'ha investita per una serie di frasi sui femminicidi pronunciate durante una puntata di Forum il 16 settembre, la giornalista aveva prima replicato con un post su Facebook e poi, qualche ora dopo (e dopo che polemiche anziché placarsi erano continuate), si è scusata dal vivo direttamente con il pubblico e con Mediaset, in due diverse occasioni.

Palombelli è intervenuta prima nel corso dell'anteprima di Stasera Italia, per spiegarsi meglio e scusarsi, ribadendo la propria ferma posizione contro ogni forma di violenza e in particolare la violenza contro le donne. "Oggi è successa una cosa terribile, è stata estrapolata una frase da una causa di Forum di ieri pomeriggio ed è stata utilizzata per una valanga di attacchi, qualcosa che veramente mi ha attraversato da tutte le parti. Sono stata accusata nientemeno di essere complice dei femminicidi, di assolvere gli uomini che usano violenza sulle donne. Questo tradisce tutta la mia vita, che ho dedicato a contrastare la violenza sulle donne e sui bambini. Ho portato a casa mia tre bambini che erano stati vittima di violenza e sono diventati miei figli. Nel lavoro ho sempre difeso le donne". La giornalista ha poi specificato: "Questo è quanto di più falso possa esistere. Non esiste nessuna rabbia, nessun comportamento che possa giustificare il femminicidio o la violenza sulle donne. Questo per me è chiarissimo e dev'essere chiaro anche per voi. Lo devo ribadire, se non era chiaro abbastanza. Chiedo scusa all'azienda e a tutti coloro che hanno creduto che io fossi quella persona lì, sono sempre io".

Barbara Palombelli e le scuse in tv dopo le frasi sui femminicidi

Intervenendo poco dopo anche in collegamento con lo studio di Quarto Grado, Barbara Palombelli ha ribadito il concetto, le scuse ma anche il fatto che le sue frasi siano state estrapolate dal resto della puntata di Forum. "Sono sempre stata in prima linea contro la violenza sulle donne, la mia storia professionale è iniziata con il massacro del Circeo ed è continuata con una storia di vita: ho anche aiutato e portato a casa mia e fatto diventare figli dei ragazzini che erano stati oggetto di violenza da parte delle famiglie”. La bufera che si è scatenata "mi ha provocato un grande malessere", ha aggiunto. "Chiedo scusa a tutti coloro che hanno pensato, seppur per mezza giornata, che io potessi essere complice di qualcuno che commette quegli omicidi. Non c'è niente di più lontano da me, lo dico categoricamente".

"In realtà bisogna vedere la puntata dall'inizio alla fine per capire il senso di quella frase - ha sottolineato Palombelli - A Forum abbiamo mostrato come si disinnesca la rabbia, ma nessuna rabbia può giustificare l'omicidio. Dobbiamo però capire come disinnescare l'escalation, il comportamento di qualcuno che può degenerare, ne dobbiamo parlare e fare un salto di qualità chiedendoci come disinnescare quella reazione. Dobbiamo insegnare alle nostre figlie che il primo gesto di quell'uomo va denunciato, curato. Questo intendevo. Poi - ha concluso - se dobbiamo fare una tempesta mediatica per cambiare la mia biografia, io sono qui. Ma è una falsità".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Barbara Palombelli e le scuse (alla fine) dopo la frase sui femminicidi

Today è in caricamento