rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
c'è posta per te

Il padre muore di Covid, De Martino gli regala una penna: "Per me ha un significato importante"

Ospite della prima puntata del people show, il ballerino napoletano si è commosso per la storia di Salvatore, che ha perso il papà ad inizio pandemia

(Nel video in alto, Stefano De Martino consegna il suo regalo a C'è Posta per Te)

Il Covid entra di prepotenza a C'è Posta per Te. Avviene nel corso dello spazio in cui è stato ospite Stefano De Martino, quello in cui viene raccontata la storia di un uomo morto dopo aver contratto il virus. In studio c'è la moglie Enza, che vuole fare una sorpresa al figlio: spiegargli di fronte a tutta Italia quanto il padre gli abbia voluto bene e quanto il papà sapesse, dal canto suo, quanto fosse forte l'affetto del ragazzo. Dichiarazioni necessarie perché, in passato, padre e figlio si punzecchiavano sempre, a causa della mancanza di voglia di studiare del ragazzo. Cosa c'entra De Martino? "Piace molto a mio figlio ed è un esempio di traguardi raggiunti grazie all'impegno", spiega la donna. Dal canto suo, il ballerino è fiero di essere stato chiamato e fa un regalo al giovane: una penna che per lui è di grande valore poiché regalata da una persona scomparsa. 

E' l'inizio dell'epoca Covid quando l'uomo scompare. Ricoverato per complicazioni, finisce col casco in terapia intensive e se ne va nel giro di quindici giorni. "Io e mio figlio ci siamo trovati soli sul divano, pieni di domande senza alcuna risposta", racconta la signora. In casa tornano solo gli affetti personali del marito, che i due mettono in un sacchetto. "Salvatore e il padre erano come cane e gatto - prosegue la donna - lui non studiava e il papà si arrabbiava. Dopo la morte, si è laureato. La sua corona di alloro è stata appoggiata sulla lapide del papà: non la toglieranno mai, neanche quando si sarà seccata". 

Alessia ha perdonato Giovanni dopo "C'è Posta Per Te"? La risposta su Facebook 

In studio, Stefano ascolta la storia emozionato. Poi decide di fare un dono speciale a Salvatore. "Ti ho portato una cosa - esordisce - perché non sono io il tuo regalo. Devi sapere che io non andavo bene a scuola e non ho mai avuto un buon rapporto con la scrittura. Odio la mia calligrafia. Poi un giorno, una persona a me molto cara, che oggi non c'è più, mi ha regalato una penna". Stefano non dà il riferimento preciso della persona a cui si riferisce, ma tutto lascia pensare che si tratti del nonno, scomparso proprio di recente: i due erano legatissimi. 

 "In un momento molto difficile della mia vita ho cominciato a mettere nero su bianco tutte le cose che mi facevano stare male e che non riuscivo a dire neanche a me stesso - dice ancora De Martino - Così sono riuscito a lasciare andare via molte cose. Poi è finito l'inchiostro. Ho capito che l'inchiostro era finito perché il compito di quella penna con me era concluso. La regalo a te perché spero che ti faccia lo stesso bene, solo tu sai cosa scrivere". Alla mamma di lui, Stefano regala invece un viaggio a Parigi. 

C'è Posta per Te, una madre abbandonata dai figli sfiora il malore 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il padre muore di Covid, De Martino gli regala una penna: "Per me ha un significato importante"

Today è in caricamento