Chef Rubio tuona: "Se fai il cuoco in tv non puoi parlare"

E' polemica dopo il suo tweet contro la polizia, accusata di essere stata morbida nei confronti dei manifestanti davanti Montecitorio

Chef Rubio

"Se fai il cuoco, lavori in tv, e non sopporti le disparità di trattamento, se odi le ingiustizie e la violenza, se hai studiato storia e non vuoi che si ripetano certe cose, in Italia non puoi dire la tua. Pensare e dissentire sono cose che fanno perdere cittadinanza e diritti". Chef Rubio commenta così, su Twitter, la polemica sollevata in questi giorni dopo che un suo tweet contro la polizia è stato aspramente criticato da Valter Mazzetti, Segretario Generale dell'Fsp Polizia di Stato.

Rubio lunedì, quando centinaia di persone manifestavano davanti Montecitorio contro il nuovo governo M5S-Pd, ha scritto: "Perché nessuno è stato pistato come l'uva? Perché nessun manifestante è stato perquisito, schedato e/o gonfiato di botte? Semplice: perché non c'erano forze dell'ordine avvelenate o schierate. Evidente la disparità di trattamento in base all'ideologia politica".

La manifestazione era organizzata da Fratelli d'Italia, motivo per cui, secondo il famoso cuoco della tv, le forze dell'ordine avrebbero avuto un atteggiamento più morbido.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Buoni fruttiferi postali, il "brutto pasticcio" sui rimborsi

  • Bollette luce e gas, buona notizia per metà degli italiani

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 13 febbraio 2020: centrato un 5+1 da mezzo milione

  • Grande Fratello Vip 2020: anticipazioni, cast e cosa c'è da sapere

  • La moglie di Piero Pelù rivela: "Mi ha sposata perché aveva strizza"

  • C'è posta per te, Maria De Filippi perde la pazienza: "Non ce la posso fa"

Torna su
Today è in caricamento