Venerdì, 30 Luglio 2021
bio

Katia Serra telecronista per la finale dell'Italia, è la prima donna nella storia: "Per me la partita della vita"

L'ex calciatrice commenterà Italia-Inghilterra al fianco di Stefano Bizzotto domenica sera alle 21.00

Sarà la prima voce femminile a commentare la finale di partita della Nazionale Italiana. Katia Serra entra nella storia. Lo fa in coppia con Stefano Bizzotto, insieme al quale accompagnerà i telespettatori nella visione del match Italia-Inghilterra previsto per le 21 di domenica sera su Rai Uno. Una decisione, quella della Rai, arrivata per sostituire la coppia formata da Alberto Rimedio e Antonio Di Gennaro, "fuori gioco" poiché il primo è risultato positivo al coronavirus ed è stato posto in isolamento. 

Chi è Katia Serra, ex calciatrice, consigliera e docente

A darne notizia è la stessa Serra. "Anche per me è la partita della vita. C'è ancora chi non accetta che una donna possa parlare di calcio, ma arrivo preparata", ha detto al quotidiano La Repubblica. Proprio al fianco di Bizzotto, la commentatrice ha lavorato già in occasione di altre partite agli Europei 2021: i due hanno dato prova di un ottimo affiatamento. Classe 1973, bolognese, Katia è una ex calciatrice azzurra, consigliera della Figc femminile, nonché opinionista Rai e Tim Vision e docente all'Università San Raffaele di Roma presso il corso di laurea 'Modelli di gestione del calcio femminile'.

Nella sua lunga carriera, durata 24 anni pur segnata gravi infortuni tra giovanili e squadre titolari, giocò nel campionato italiano di calcio femminile dove ha vinto uno scudetto (con il Modena), tre Coppe Italia, una Supercoppa italiana e una Italy Women's Cup, terminandola nel campionato spagnolo prima del ritiro. Vanta anche 10 presenze con la Nazionale e un ruolo ricoperto nell'Assocalciatori. Poco o nulla è dato sapere del suo privato, la riservatezza è da sempre una sua bandiera. 

Il messaggio prima della partenza

"Sono stata colta di sorpresa - ha dichiarato ancora Katia su Instagram, a proposito dell'ingaggio come telecronista, al momento di imbarcarsi per l'Inghilterra - Tutto è avvenuto in fretta e tanto mi sta sospingendo verso la finale. Il primo pensiero va alla Rai, a tutte le persone che lavorano all’Europeo e ancor di più a chi, ora, si trova costretto in isolamento. Le sorprese non hanno mai solo una faccia. Tra qualche ora sarò a Londra e comincerà la concentrazione per Italia - Inghilterra, un sogno prima ancora che una partita da raccontare. Forza azzurri. Una nazione intera e’ nei vostri piedi e, perché no, nella vostra testa (non sarebbe male cancellare la casella di zero gol di testa a Euro 2020)". 

Si punta ai venti milioni di spettatori

Tutto pronto dunque per il gran finale. Dopo il pienone di ascolti delle partite precedenti, grazie a cui Rai Uno ha toccato vette di 17 milioni e 400mila telespettatori per la semifinale vinta ai rigori con Spagna, per la finale di domenica sera a Wembley si punta al traguaro dei 20 milioni di telespettatori, nella speranza che l'Italia di Mancini riesca a conquistare il tetto d'Europa. 

In basso, il video condiviso da Katia Serra alla vigilia della partenza

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Katia Serra telecronista per la finale dell'Italia, è la prima donna nella storia: "Per me la partita della vita"

Today è in caricamento