Lunedì, 8 Marzo 2021

Il film di Chiara Ferragni in tv, il Codacons diffida la Rai dalla messa in onda

L’associazione dei consumatori contro la messa in onda del documentario sulla vita dell’imprenditrice previsto per stasera 12 ottobre 2020 sul secondo canale

Chiara Ferragni

Con una diffida urgente inviata ai vertici Rai, all'Agcom e alla Commissione di Vigilanza, il Codacons chiede di bloccare la messa in onda su Rai2 del documentario 'Chiara Ferragni - Unposted', in programma per stasera, lunedì 12 ottobre 2020, pena azioni legali contro la rete. "Il documentario, come sottolineato dalla totalità dei critici, non è una opera cinematografica né artistica, ma solo un mega spot pubblicitario di carattere commerciale in favore di Chiara Ferragni e della sua attività imprenditoriale”, afferma il Codacons, “Una pubblicità continua della durata di 80 minuti che la Rai, essendo servizio pubblico, non può in alcun modo trasmettere, perché rischia di veicolare un messaggio di carattere commerciale a danno degli spettatori, peraltro diseducativo".

Si tratterebbe, inoltre, "di una forma di pubblicità occulta all'impresa commerciale della Ferragni e ad altre società se la Rai dovesse mostrare stasera in video i prodotti o i marchi che l'influencer notoriamente pubblicizza (a volte utilizzando anche l'immagine del proprio figlio)”, prosegue l'associazione: “Ricordiamo che la Rai del canone e che il servizio pubblico deve sottostare a regole di correttezza in tema di informazione e di propaganda. Trasmettere quello che i critici hanno definito 'un film di propaganda nordcoreano' violerebbe le più basilari norme del servizio pubblico, e darebbe il via a inevitabili azioni legali contro la rete per i danni prodotti agli utenti finanziatori dell'azienda".

Il Codacons denuncia Chiara Ferragni per blasfemia, Fedez: “Mi mancavano”

Unposted, il film su Chiara Ferragni

‘Unposted’ indaga e approfondisce il fenomeno Chiara Ferragni, secondo la rivista Forbes prima influencer al mondo nel campo della moda. Attraverso interviste a giornalisti, scrittori, sociologi, docenti di Harvard, il documentario ripercorre anche il modo in cui l’avvento dei social network abbia trasformato radicalmente il mondo dei media e quello del business, influenzando anche le sfere della politica. Ai  temi affrontati in una forma narrativa contemporanea si aggiungono scene che raccontano momenti significativi della vita di Chiara Ferragni che, dopo la messa in onda del film, sarà intervistata da Simona Ventura.

“Cercherò di svelare le due anime di Chiara Ferragni: la top influencer con 21 milioni di follower e la Chiara bambina affamata di attenzioni che ha voglia di farsi amare” ha raccontato la conduttrice anticipando il tenore del colloquio con  l'icona italiana nel mondo: “Abbiamo molte cose in comune io e Chiara, siamo entrambe della provincia e abbiamo fatto della nostra passione il nostro lavoro. Adesso mi piace l'idea di portarla in tv per capire quale rapporto con la televisione ha una come lei che ha rivoluzionato il mondo dei social”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il film di Chiara Ferragni in tv, il Codacons diffida la Rai dalla messa in onda

Today è in caricamento