Martedì, 13 Aprile 2021

Baudo: “Conte dalla Venier? Una volta i politici erano più disponibili, ora si ha paura delle ripercussioni"

Per tredici volte alla guida di Domenica In, Pippo Baudo dice la sua in merito alla polemica sul messaggio - annunciato e poi annullato - del premier durante la prima puntata della nuova stagione dello show di Mara Venier

“Una volta i politici erano molto più disponibili, io ne ho ospitati parecchi nei miei programmi, tutti direi, anche Andreotti. Oggi magari si ha più paura delle ripercussioni, sono tutti più cauti”. Commenta così con l’Adnkronos Pippo Baudo, dall’alto delle sue tredici edizioni di Domenica In nelle vesti di conduttore, la questione del videomessaggio del premier Giuseppe Conte annunciato da Mara Venier salvo poi dover fare marcia indietro poche ore dopo. “Niente di particolare comunque, sono cose che succedono”, ha aggiunto Baudo.

La polemica sul videomessaggio di Conte a Domenica In

Durante la conferenza stampa di ieri di presentazione della nuova edizione del programma, Mara Venier aveva detto che "nel corso della prima puntata (domenica 13 settembre, ndr) il premier Conte rivolgerà un messaggio alla Nazione". Dopo qualche ora la conduttrice ha però affermato: "Mi sarebbe piaciuto che il Presidente del consiglio mandasse un augurio agli studenti e agli insegnanti per la ripresa di lunedì del nuovo anno scolastico. Era un'idea in corso ma il Presidente Conte ha preferito declinare la registrazione del videomessaggio per evitare che la scuola diventi occasione di polemiche...E allora il buon rientro a scuola lo farà la zia Mara".

La notizia del videomessaggio di Conte aveva sollevato polemiche e attacchi. “La tivù pubblica domenica concede i suoi microfoni al capo del governo? Bene, sono sicuro che darà lo stesso spazio, lo stesso giorno e sulla stessa rete, al capo dell’opposizione. In caso contrario, abbiamo pronte le denunce in tutte le sedi opportune”, aveva tuonato il leghista Matteo Salvini. A fargli eco era stata Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia, che aveva annunciato l’intenzione di presentare un’interrogazione parlamentare in commissione vigilanza Rai e un esposto all’Agcom per denunciare quello ha definito un “utilizzo scandaloso del servizio pubblico”. 

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Baudo: “Conte dalla Venier? Una volta i politici erano più disponibili, ora si ha paura delle ripercussioni"

Today è in caricamento