Mercoledì, 28 Luglio 2021
Tv

Cristina Parodi commossa per Bergamo: “Una città spettrale. Siamo tutti stretti nel dolore”

A 'Non è l'Arena' le parole della conduttrice che vive nella città lombarda più colpita dall'emergenza sanitaria

Cristina Parodi

Cristina Parodi è intervenuta in collegamento con il programma di La7 ‘Non è l’Arena’ per commentare la drammatica situazione in cui versa Bergamo, la città lombarda più flagellata dalla pandemia di coronavirus in cui vive da anni.

Comprensibilmente emozionata, nella puntata di domenica 22 marzo la giornalista e conduttrice, moglie di Giorgio Gori che del capoluogo di provincia è sindaco dal 2014, ha raccontato a Massimo Giletti lo sconforto che si respira in quei luoghi in un momento mai così difficile: “L'immagine più dolorosa è quella dei camion militari che portavano via le salme dal cimitero, ma Bergamo è una città veramente spettrale”, ha raccontato.

Le dichiarazioni di Cristina Parodi su Bergamo

“Da una parte è quasi affascinante vedere la piazza di Città Alta con il rumore della fontana che non abbiamo mai sentito perché lì c’è sempre gente”, ha proseguito ancora Cristina Parodi in collegamento dalle mura venete della città: “Ma è più bello vedere l'immagine che ho dietro di me. Sono sulle mura venete, qui c'è sempre gente e ora non c'è un rumore… Si capisce che c’è qualcosa che non va. Siamo tutti stretti in questo dolore”.

“Si vive profondamente addolorati e preoccupati. C'è la speranza che arrivino medici, che stia nascendo un ospedale da campo”, le parole della giornalista: “A Bergamo le persone piangono ma lo fanno in silenzio per non disturbare. Questa è una città bloccata, piegata dal dolore. Non vorrei che le notizie dei contagi diminuiti spingessero le persone a cambiare atteggiamento. Continuate stare a casa, fatelo per noi di Bergamo, che abbiamo il cuore pesante. Ognuno di noi conosce qualcuno che è stato male o che è morto”, ha aggiunto.

Cristina Parodi in videochiamata con i figli: "La mia famiglia ai tempi del Coronavirus"

Cristina Parodi in questi giorni è molto attiva sui social come testimonial di campagna di raccolta fondi promossa da Cesvi Onlus (un'organizzazione umanitaria che da oltre 30 anni promuove nel mondo i diritti umani e lo sviluppo sostenibile) destinata ad aiutare i medici di Bergamo rinforzando la terapia intensiva dell’ospedale Papa Giovanni XXIII. Qualche giorno fa su Instagram la conduttrice ha condiviso un momento privato della sua vita, ovvero un momento della videochiamata con i figli Benedetta, Angelica e Alessandro, tutti distanti durante l’isolamento: "La mia famiglia ai tempi del Coronavirus”,  ha scritto la giornalista che si è trasferita a Bergamo da quando ha sposato Giorgio Gori nel 1995.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cristina Parodi commossa per Bergamo: “Una città spettrale. Siamo tutti stretti nel dolore”

Today è in caricamento