rotate-mobile
Lunedì, 30 Gennaio 2023
Tv

Vialli, Dino Baggio lo ricorda in tv e svela: "In quel periodo abbiamo preso sostanze, ho paura anch'io"

L'ex centrocampista addolorato per la morte del compagno di squadra negli anni trascorsi alla Juventus e in Nazionale

Dal '92 al '94 Gianluca Vialli e Dino Baggio hanno vestito la stessa maglia, quella della Juventus, ma anche quella azzurra. Anni in cui "c'era il doping" ha ricordato ieri sera l'ex centrocampista su Tv7, ospite della trasmissione "Tutti in campo". Sulla morte del compagno di squadra, Baggio ha fatto una riflessione più profonda: "Bisognerebbe investigare sulle sostanze che abbiamo preso in quel periodo. Il doping c'è sempre stato. Bisogna capire se certi integratori col tempo hanno fatto male. Ho paura anch'io, sta succedendo a troppi calciatori".

Baggio, 51 anni, ha continuato: "Non so se sia dovuto a questo ma c'è sempre stato il doping. Non si sono mai prese robe strane, perché c'è una percentuale che devi tenere. Però con il tempo bisogna vedere se certi integratori fanno bene oppure no". Sul tema però ha chiarito: "Non prendevi robe strane, prendevi robe normali ma poi bisona vedere se col tempo riesci a buttarle fuori o restano dentro. Poi tanti hanno parlato dell'erba dei campi e dei prodotti che utilizzavano che davano dei problemi". 

Il ricordo di Vialli

Dopo questa parentesi Dino Baggio ha ricordato quegli anni vissuti gomito a gomito con Vialli: "Era un uomo spogliatoio e aveva voglia di far crescere i giovani - ha detto emozionato - Ero in squadra con lui quando avevo 21 anni e spendeva sempre una parola buona nei nostri riguardi. È andato via troppo presto dalle nostre vite".

La malattia di Gianluca Vialli

Gianluca Vialli è morto il 6 gennaio a Londra, dove era ricoverato da settimane. Aveva 58 anni e dal 2017 era malato di tumore al pancreas. Al suo fianco nel lungo percorso di convivenza con la malattia ci sono sempre state sia la madre, Maria Teresa, sia la moglie Cathryn White Cooper, con la quale è sposato dal 2003. Nell'aprile 2020 uno spiraglio di luce aveva fatto ben sperare, gli esami erano puliti e non segnalavano alcun male, poi lo scorso dicembre l'annuncio che si sarebbe ritirato dagli impegni professionali per seguire le cure, ma nel giro di poche settimane il cancro non gli ha lasciato scampo. 

Mancini ricorda l'ultimo giorno con Vialli: "Privo di forza, ma un leone fino alla fine"

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vialli, Dino Baggio lo ricorda in tv e svela: "In quel periodo abbiamo preso sostanze, ho paura anch'io"

Today è in caricamento