Mercoledì, 21 Aprile 2021

Diodato canta da solo all’Arena di Verona per 'Europe Shine a Light'

Il vincitore del Festival di Sanremo 2020 rappresenterà l’Italia nello show che sostituisce l'annullato 'Eurovision Song Contest'

Diodato

Diodato da solo in un'Arena di Verona meravigliosa e vuota, riempita solo dalle note del brano 'Fai Rumore' con cui ha trionfato al Festival di Sanremo 2020: questa la sorpresa che il cantante farà agli spettatori nel corso di 'Europe Shine a Light', il grande show televisivo che andrà in onda sabato sera in diretta su Rai 1, Rai Play, Rai 4, Radio2 e San Marino Rtv per sostituire l'annullato 'Eurovision Song Contest'. "Mi riempie di orgoglio partecipare a una manifestazione come questa - ha detto il cantante 38enne alla presentazione dello show - È vero, avrei dovuto partecipare alla manifestazione musicale più vista al mondo. Ma per mia indole, in un momento come questo non riesco a guardare al lato negativo. La vita mi sta dando tanto".

Sulla performance all'Arena: "Cantare quella canzone all’interno di un tempio della musica mondiale come l’Arena di Verona è veramente un motivo di grande orgoglio”, ha confidato: “E’ stata un’emozione fortissima sentire risuonare la mia voce all’interno di un luogo come quello con un bagaglio di storia millenaria”. E anche su Instagram ha raccontato ai follower le sensazioni straordinarie per un’esperienza unica: “Ho sentito la mia voce viaggiare sulla sua pietra e tornare indietro con un bagaglio diverso, in un tempo sospeso”.

Forse lo sapete già, ma in questi giorni, ho avuto il privilegio di vedere riaccendersi le luci dell’Arena di Verona e di cantare Fai rumore in questo tempio della musica mondiale, da solo, circondato da un silenzio che racconta questo tempo e tanto altro. Ho sentito la mia voce viaggiare sulla sua pietra e tornare indietro con un bagaglio diverso, in un tempo sospeso. Potrete vedere e ascoltare tutto durante Europe Shine A Light, sabato sera, dalle 20:30 su @rai1official. La manifestazione, voluta in sostituzione dell’Eurovision, sarà un’ ulteriore dimostrazione di quanto la musica sia in grado di unire, di cancellare le distanze, di superare i confini politici, di dar voce alla nostra umanità, di manifestare la nostra presenza e riaccendere un faro sulla bellezza, anche nei momenti più difficili. Questo è forse il compito della cultura, il compito dell’arte. Speriamo questi luoghi possano tornare a riempirsi di vita quanto prima e che la nostra politica possa lavorare al meglio per tutelarli, valorizzarli, farli tornare a splendere. #arenadiverona #esal #esc2020 #eurovision #shinealight

Un post condiviso da Diodato (@diodatomusic) in data:

'Europe Shine a Light', come sarà lo show

Uno show studiato "per dare la giusta visibilità ai 41 artisti che sono capitati nell’anno sbagliato e rappresentano le nazioni convocate", ha spiegato il vicedirettore di Rai1 Claudio Fasulo presentando la serata 'Europe Shine a Light'. "Lo show sarà anticipato da un'anteprima: ogni artista verrà presentato con una clip di 20 secondi di materiale che lo riguarda, 20 secondi di saluto e poi l'esibizione". Non mancherà lo spazio per un momento corale. "Gli organizzatori hanno unito tutti i 41 artisti in un momento di insieme, nel quale eseguiranno il brano 'Love shine a Light', di Katrina and The Waves, che erano alla manifestazione nel 1997". Presenti anche "i campioni del tricolore che hanno sventolato la bandiera dell'Italia nelle precedenti edizioni”, ha aggiunto Fasulo annunciando, oltre a Diodato, la presenza di Mahmood, Ermal Meta e Fabrizio Moro, Francesco Gabbani, Francesca Micheli, Il Volo, Al Bano, ed Enzo Miccio per parlare delle mise che sono sempre particolari".

Lo spettacolo prevede tre segmenti italiani che verranno inseriti all’interno dello show olandese. Si comincia alle 20.40 e chiuderà circa tre ore dopo. "Diodato è un'artista fortissimo -ha detto Amadeus, che ha scelto il brano che poi ha vinto il festival- il merito è suo della Carosello, un progetto che era impossibile non prendere in considerazione ipotizzando un ruolo da protagonista. Canzone che avvolge tutti e rilascia un’emozione pazzesca, una di quelle che resterà nella storia del festival". Il conduttore del Festival 2020 (e anche del 2021), ha poi rivelato un aneddoto: "Quando a fine dicembre ho comunicato ad Antonio la presenza al festival, gli ho detto 'se quando la canti allarghi le braccia vinci Sanremo', e così è stato".

La “decisione difficilissima” di annullare l’Eurovision Song Contest 

E di "decisione difficilissima" nell'annullare l'Eurovision Song Contest ha parlato Simona Martorelli, vicedirettore responsabile Relazioni Internazionali Rai. "Scelta difficilissima quella di cancellare l'Eurovision, che è andato in onda senza interruzione nel corso degli ultimi 64 anni -ha detto- ma abbiamo pensato fosse molto importante creare un tv show di appeal, e riconvertirlo in uno show che fosse un'incredibile esperienza".

"Abbiamo voluto fare un programma alternativo ispirato alla situazione che stiamo vivendo, che potesse unire tutti anche se con un format diverso, con lo scopo di unire l’Europa -ha aggiunto Jon Ola Sand, supervisore esecutivo dell'Eurovision Song Contest- e voglio dire a Diodato che sono davvero dispiaciuto che non possa esibirsi all'Eurovision, sei veramente fantastico io ti adoro assolutamente. La tua canzone è diventata un inno non solo per l’Italia ma per tutta l’Europa, cantata dai balconi è diventata un simbolo".

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Diodato canta da solo all’Arena di Verona per 'Europe Shine a Light'

Today è in caricamento