Mercoledì, 14 Aprile 2021

Social Talk, Edoardo Stoppa 'boccia' i video del FAI: "Fuori target, serve un linguaggio più giovanile"

Il protagonista del nuovo format social di Today commenta l'iniziativa lanciata in questi giorni su Instagram dal Fondo Ambiente Italiano

Edoardo Stoppa

Viaggiare dal divano di casa. Una magra consolazione che ai tempi del coronavirus diventa un bel lusso. A concederlo agli italiani è il Fai con l'iniziativa 'Italia mi manchi', una rassegna quotidiana dei beni più straordinari e inediti del nostro patrimonio. Ecco, dunque, che ogni giorno sul profilo Instagram del Fondo Ambiente Italiano vengono pubblicate pillole video, vere e proprie gite virtuali all'interno di parchi e ville, alla scoperta di storie e bellezze tutte italiane, dall'Orto sul Colle dell'Infinito a Recanati al Bosco di San Francesco.

Un gesto per provare ad abbattere le distanze in attesa di tornare a viaggiare, promuovendo il valore storico e artistico del nostro Paese. Sarebbe siderale, invece, la distanza tra questa iniziativa e il target a cui si rivolge, quello decisamente più young che affolla il social delle immagini. Parola di Edoardo Stoppa, protagonista ogni mercoledì, insieme alla moglie Juliana Moreira, del nostro social talk. "Bellissima iniziativa, bellissimi i video ma assolutamente fuori target per quello che è Instagram - ha commentato nell'ultima puntata - Cerchiamo di fare dei video più giovanili e accattivanti. Si deve utilizzare un linguaggio in linea con il mezzo che stiamo usando. Stiamo usando Instagram? Allora dobbiamo fare video che prendano anche i ragazzini su Instagram".

Edoardo Stoppa, l'appello al Fai: il video

Stoppa alza il tiro: "Il Fai dovrebbe fare video del genere per Tik Tok, in modo da invogliare i giovani ad andare a vedere queste meraviglie italiane". Nessuna polemica, chiarisce, ma l'appello è chiaro: "Tanto di cappello. Il Fai gestisce un patrimonio artistico immenso, ma non possiamo vivere sempre sul passato, dobbiamo vivere nel presente. Quindi bella l'iniziativa di usare i social, ma usiamoli con il linguaggio dei social e facciamo venire voglia alle nuove generazioni di visitare queste bellezze. Non solo di starsene su Tik Tok, ma di guardare su Tik Tok per poi andarli a vedere di persona questi posti". Ricevuto? Chissà se il presidente del Fai, Andrea Carandini, risponderà "forte e chiaro".

Continua a leggere su Today.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Social Talk, Edoardo Stoppa 'boccia' i video del FAI: "Fuori target, serve un linguaggio più giovanile"

Today è in caricamento