Venerdì, 7 Maggio 2021

Rai, Di Maio: "C'è un caso Fazio, serve buonsenso in stipendi". E il conduttore replica

Il ministro dello Sviluppo economico: "Spero che l'azienda avvii presto un'azione sul tema delle retribuzioni"

Fabio Fazio, 54 anni

Botta e risposta a distanza tra Luigi Di Maio e Fabio Fazio. Al centro della questione il discusso stipendio del timoniere di 'Che Tempo Che Fa' e più in generale la questione compensi in Rai.

"Certo che c'è un caso Fazio in Rai e spero che l'azienda avvii presto un'azione sul tema delle retribuzioni e delle società di produzione esterne", ha detto il ministro dello Sviluppo economico, del Lavoro e vicepremier Luigi Di Maio replicando alle domande dei commissari della Vigilanza Rai. "Questo tema - ha proseguito - fa parte delle sensibilità che abbiamo trasmesso ai nuovi amministratori del servizio pubblico. Speriamo che prima possibile si possa ricostituire un clima di buon senso sulle retribuzioni". 

La replica di Fabio Fazio a Luigi Di Maio

A stretto giro è arrivata la replica di Fazio. "Gentile Sig. Ministro Di Maio, colgo al volo il suo auspicio al buon senso e Le do tutta la mia sincera disponibilità sin d'ora a parlare di televisione, di costi e naturalmente di ricavi, di opportunità, di compensi e guadagni e di ogni aspetto che riguarda la produzione dei programmi, delle produzioni esterne e del mio lavoro. E soprattutto, se lo riterrà utile, a parlare di prodotto e di contenuto". 

Salvini attacca Fabio Fazio: "Il suo stipendio? Ci lavoreremo..." 

Continua a leggere su Today.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rai, Di Maio: "C'è un caso Fazio, serve buonsenso in stipendi". E il conduttore replica

Today è in caricamento