Lunedì, 21 Giugno 2021
Tv

La rivincita di Fabio Fazio su Rai Tre

Il ritorno di 'Che tempo che fa' alla rete d'origine fa registrare ascolti record. Il conduttore 'con la valigia' si prende il suo riscatto dopo le polemiche in Rai

Fabio Fazio conduce su Rai3 'Che tempo che fa'

Le 'retrocessioni' non sono mai state un problema per Fabio Fazio, anzi. Negli ultimi due anni il conduttore è riuscito a incassare sempre risultati importanti con il suo 'Che tempo che fa', passato da Rai1 a Rai2 - nel 2019 - e ritornato quest'anno su Rai3, rete d'origine dove esordì nel 2003. In 17 anni il talk show ha cambiato vestito, ma il conduttore, costretto più volte a fare la valigia tra un trasloco e l'altro imposto dai vertici, dimostra di scegliere sempre quello più adatto da indossare, soprattutto quello più amato dal pubblico che continua a premiarlo.

Che tempo che fa, ascolti record su Rai Tre

Rai Tre fa bene a 'Che tempo che fa' e Fazio si prende la sua rivincita da critiche e polemiche, soprattutto quelle arrivate dai corridoi di Viale Mazzini quando il programma andava in onda sull'ammiraglia (a cui lui ha sempre risposto continuando a fare il suo lavoro). Record stagionale, la scorsa settimana, con 3 milioni e 300 mila spettatori e oltre l'11% di share; numeri quasi replicati dalla puntata di ieri sera, seguita da 2 milioni e 700 mila spettatori pari al 10,1% di share. Un risultato difficilmente immaginabile per la terza rete che sale così, la domenica sera, sul podio dell'Auditel.  

Fabio Fazio, il re del talk show italiano

Il segreto di tanto successo sta certamente nella bravura del padrone di casa, che nonostante l'itineranza è riuscito a fidelizzare il pubblico, insieme all'inseparabile spalla comica Luciana Littizzetto. Poi, ovviamente, il merito è anche del prodotto. 'Che tempo che fa' è diventato un vero gioiellino in grado di conciliare perfettamente intrattenimento e servizio pubblico, come sta dimostrando soprattutto dall'inizio della pandemia. Il primo virologo sbarcato in tv è stato proprio Roberto Burioni da Fazio, lo scorso marzo - prima del lockdown - quando tutto sembrava ancora un incredibile racconto di fantascienza. L'appuntamento con l'attualità, condita di politica, scienza e opinionismo - quello serio e fatto bene - è diventato ormai da mesi imprescindibile per milioni di italiani che nel marasma dell'informazione hanno saputo riconoscere la qualità. Il racconto affidabile e onesto del coronavirus, è senza alcun dubbio uno dei primati di questo programma. E poi i monologhi sempre puntuali di Roberto Saviano e la vagonata di ospiti, molti anche stranieri, del calibro di Whoopi Goldberg, Jane Fonda, Greta Thunberg, Glenn Close, Ron Howard, senza dimenticare Carla Bruni in collegamento da Parigi con Nicolas Sarkozy che fa capolino in diretta. Un programma di livello e dal respiro internazionale che fa di Fabio Fazio il re del talk show italiano, senza far sentire il bisogno di sperimentazioni televisive che il più delle volte rischiano di trasformarsi in tentativi fallimentari. L'esperienza, anche in tv, fa la differenza (non importa su che canale). 

I 7 minuti di Burioni da Fazio sul vaccino valgono un anno di canone Rai

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La rivincita di Fabio Fazio su Rai Tre

Today è in caricamento