Giovedì, 15 Aprile 2021

Filippo Nardi: "Solo in casa con i sintomi del coronavirus, mai fatto un tampone"

La denuncia dell'ex gieffino in collegamento con 'Live - Non è la d'Urso'. E' dimagrito 8 chili e non esce dal 3 marzo

(Nel video il collegamento con Filippo Nardi)

Sono quasi 20 mila i casi di coronavirus in Italia dall'inizio della pandemia, o meglio, quelli conteggiati. Ci sono poi i positivi 'sommersi', quelli a cui non è mai stato fatto il tampone e sono in casa con i sintomi e la paura. Tra questi anche Filippo Nardi, in isolamento dal 3 marzo, che a 'Live - Non è la d'Urso' ha sfogato tutta la sua rabbia: "Sono deluso. Ho perso 8 chili. Ero a Milano pochi giorni prima del lockdown, a sistemare una casa. Sono rimasto qui. Una settimana dopo sento dei forti dolori ovunque, ma fortissimi come dopo un incontro di boxe, e la febbre a 39. Ho 51 anni, conosco il mio corpo, non ho mai febbre fino a 39. Seguo le istruzioni, chiamo chi devo chiamare e mi chiedono se ho tosse e mal di gola, mi dicono di stare a letto e chiamare un'ambulanza se peggioro".

Nessun tampone, quindi la totale incertezza su tutto: "I primi di marzo non sentivamo parlare degli altri sintomi. Io avevo congiuntivite, avevo perso gusto e olfatto, avevao perso anche l'appetito. Ora esce fuori che ci sono altri sintomi che sono indicativi per questa malattia". L'ex gieffino non sa se è positivo o meno, se quindi uscendo rischia di infettare qualcuno: "Dicono 'fatti oggi 6 mila tamponi', ma a chi? A me no. Io ho chiamato 4 volte. Sono a casa da solo, non ne posso più". Infine l'appello: "Non metto in dubbio che tutti i dottori e gli infermieri sono dei grandi eroi. Questo però dovrebbe essere di esempio per il governo, che la prossima voolta che decide di fare dei tagli alla sanità ci pensi due volte".

Continua a leggere su Today.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Filippo Nardi: "Solo in casa con i sintomi del coronavirus, mai fatto un tampone"

Today è in caricamento