Lunedì, 12 Aprile 2021
Masterchef / Italia

MasterChef 10, chi sarà il vincitore? Finalisti, pregi e difetti, ipotesi: la guida

Ogni concorrente ha carattere e peculiarità diversi: questa sera l'ultima puntata su SkyUno

È vero, conta solo l’ultimo piatto presentato, ma l’esperienza ci dice che il percorso fatto nella Masterclass dissemina indizi sulla possibile identità del vincitore o della vincitrice della decima edizione di MasterChef Italia (l'ultima puntata va in onda questa sera, giovedì 4 marzo, alle 21,15 su SkyUno).

Al gran ballo finale (scopri tutte le anticipazioni) arrivano in quattro, tre maschi e una donna, e i precedenti dell’Albo d’Oro non rassicurano Irene: in 9 edizioni ci sono state 6 vittorie maschili e 3 femminili, a dimostrazione che i giudici guardano al talento e non all’alternanza di genere.

Irene, la "Cenerentola" che ha fatto tripletta

A favore di Irene Volpe potrebbero però andare due fattori: è la concorrente più “cresciuta” nel corso delle puntate (tanto che è stata soprannominata "Cenerentola" dai giudici, perché partita un po' in sordina) ed è stata la prima nella storia del programma ad aggiudicarsi consecutivamente Mistery, Invention e prova nella cucina stellata.

Insomma, una tripletta eccezionale: speriamo che Irene non sia superstiziosa, perché solo in una edizione – la seconda! – chi ha primeggiato nell’esterna più prestigiosa ha poi vinto.

Irene ha dalla sua anche una personalità che da timida si è via via imposta come creativa e ottimista, caratteristiche che ne hanno fatto una beniamina del pubblico al pari forse solo di Aquila, con il suo ormai proverbiale “Zio Bricco”.

PREGI: L'estro e la grande rimonta con cui ha conquistato i giudici
DIFETTI: È la grande favorita di queste ultime settimane... ma basterà?

Aquila, regge la tensione anche nei momenti più difficili

Francesco Aquila - ormai conosciuto da tutti semplicemente come Aquila - viene dalla Romagna, così come uno dei vincitori più amati del cooking show di Sky1, quel Valerio Braschi che dominò la sesta edizione, ed è tra i finalisti quello che ha affrontato più volte il pressure test (cinque) dimostrando di saper reggere la tensione anche nei momenti più difficili. Una caratteristica che potrebbe rivelarsi decisiva anche nel confronto con l’eterno rivale Antonio. Il maitre e il chimico non si amano, e si sono sentiti a lungo i due assoluti favoriti, con Antonio quasi sempre un passo avanti, e Aquila "eterno secondo", come ha rimarcato un po' deluso alla fine dell'ultima prova esterna.

E sul web negli ultimi giorni sembra proprio che Aquila stia sbaragliando i pronostici: tecnicamente preparato, fantasioso, ha carattere, regge bene la tensione, e la sua vittoria non è così scontata, dunque avrebbe tutte le carte in regola per farcela. Per non parlare di un "indizio" da cui si parla sui social da giorni: sotto un post di Aquila su Instagram, è spuntato il commento di Carlos Alba, quinto classificato alla settima edizione di MasterChef Spagna, che lo apostrofa come "campione" e prosegue dicendo "un giorno facciamo una diretta insieme". Semplice dimostrazione di stima e simpatia, o indizio?

PREGI: Sa reggere bene la tensione ed è un mix equilibrato tra tecnica e creatività
DIFETTI: Spesso a un passo dalla vittoria nelle varie prove, ma sembra mancargli sempre qualcosa

Antonio, tecnica impeccabile

Grembiule bianco (unico rimasto) alle selezioni e con quattro presenze tra i migliori tre e una vittoria alla Mistery Box, un Invention Test (contro gli zero di Aquila) e quattro vittorie in brigata, Antonio Colasanto è il più titolato del lotto. E però, proprio nelle ultime puntate sembra aver perso un po’ di smalto.

Molta tecnica e forse non abbastanza cuore per l'"uomo di ghiaccio" (come è stato soprannominato dai giudici), dottorando in chimica degli alimenti. Anche se, proprio nelle ultime puntate, il ghiaccio sembra essersi sciolto e Antonio si è anche commosso nel corso di un'esterna.

PREGI: Tecnicamente perfetto
DIFETTI: Il carattere e la passione sono rimasti un po' nell'ombra

Monir il "sopravvissuto"

La passione di sicuro non manca a Monir Eddardary, in finale a sorpresa. Partirà da autentico outsider e anche se sembra la vittima predestinata dell’ultimo Invention Test (che però si è già aggiudicato una volta, come Irene) le sue indubbie doti di resilienza potrebbero regalare a questo simpaticissimo ragazzo il ristorante di Masterchef in cui i tre giudici emetteranno il verdetto definitivo.

Spesso rimproverato perché è disordinato e non regge bene la tensione, ma, come hanno detto i giudici, oltre a saper comporre piatti eccezionali, ha una "grande capacità di sopravvivenza".

PREGI: La fantasia nei piatti e la simpatia che fanno di lui un "personaggio"
DIFETTI: Forse troppo emotivo e disordinato

I giudici

Bruno Barbieri, Antonino Cannavacciuolo e Carlo Locatelli si sono confermati una squadra affiatata (guarda il video con l'intervista tripla), rigorosa nel giudicare gli allievi e allo stesso tempo capaci di creare un legame umano anche in questa edizione segnata dalla pandemia. Chi sceglierà la finale di Master Chef anziché San Remo lo farà anche per loro.  

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

MasterChef 10, chi sarà il vincitore? Finalisti, pregi e difetti, ipotesi: la guida

Today è in caricamento