Giovedì, 28 Gennaio 2021

Franca Leosini: "Scaricare Immuni? Non ci penso proprio"

La giornalista, di nuovo in onda su Rai Tre con Storie Maledette, si pronuncia a proposito della app di contact tracing promossa dal Governo in tempi di coronavirus

Franca Leosini, 86 anni

“La app Immuni? A scaricarla non ci penso nemmeno, non ho proprio nessun dubbio a riguardo”. A dirlo, ospite di Un Giorno da Pecora, su Rai Radio1, e' Franca Leosini, giornalista, mente e volto di Storie Maledette, la trasmissione di Rai3 che tornerà in onda domenica prossima. 

Immuni, app di contact tracing promossa dal Governo per favorire il tracciamento dei cittadini in tempi di emergenza coronavirus, è disponibile da ieri negli store online. Ma Leosini non ha intenzione di faren uso. Non la scarica perché si preoccupa della sua privacy? “No, non è una preoccupazione, la mia è più che altro una forma di riserbo”, precisa. 

Le nuove puntate di Storie Maledette

Intanto la giornalista, iconico volto di Rai Tre, si prepara a tornare in onda. Le nuove puntate di Storie Maledette andranno in onda il 7 e il 14 giugno in prima serata su Rai3 con due puntate intitolate ‘Quello scotch che sigilla un mistero’ e ‘Amori fatali’. Questa volta Leosini ha messo sotto la lente di ingrandimento due casi poco noti di cronaca nera: nella prima puntata si parlerà dell’omicidio di Dina Dore, uccisa nel 2008 su commissione del marito Francesco Rossa, (“una storia interessante che mi fa porre delle domande sui capricci della cronaca che si ‘incista’ su certe storie e ne trascura altre”, ha spiegato in un'intervista a Tv Sorrisi e Canzoni) mentre il secondo appuntamento di Storie Maledette sarà dedicata a Sonia Bracciale, condannata a 21 anni come mandante di un pestaggio che ha portato alla morte del marito.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Franca Leosini: "Scaricare Immuni? Non ci penso proprio"

Today è in caricamento