Martedì, 15 Giugno 2021
Tv

Domenica In, festa per Francesco Nuti che si trova in una clinica a Roma: "Questo è per te"

Uno speciale lungo e colmo d'amore tutto per Francesco Nuti, in studio la figlia, l'ex compagna e Marco Masini. In collegamento Giovanni Veronesi e Ornella Muti

Masini e Ginevra Nuti cantano Sarà per te

Un grande talento, una mente geniale che purtroppo ha dovuto fare i conti con molti, troppi, mostri. Il successo nazionale, l'ammirazione, le collaborazioni con i più grandi artisti italiani, poi la depressione, l'alcol, le difficoltà personali, poi la luce con Ginevra la sua adorata bambina: Francesco Nuti è stato e rimarrà sempre un grande artista. Proprio per questo motivo, e in occasione del suo 66esimo compleanno, Mara Venier (che è molto affezionata a Nuti) ha deciso di organizzargli una bellissima festa.

Domenica In, l'omaggio a Nuti: Ginevra Nuti, Annamaria Malipiero raccontano Francesco

Presenti in studio insieme a Mara Venier la figlia di Francesco, Ginevra, che oggi ha compiuto 22 anni, e Annamaria Malipiero, ex compagna di Francesco e mamma di Ginevra. Mara Venier ha voluto dedicare un lungo speciale all'amato attore, regista, sceneggiatore, produttore e cantante fiorentino. "Me lo sono portata con me a Roma" ha spiegato Ginevra, che da quando ha 18 anni è diventata la tutrice del babbo. "L'ho fatto portare in una clinica specializzata dove lui è ben assistito, io vado sempre a trovarlo e prima che mi trasferissi a Roma, per continuare gli studi, andavo sempre con mamma" ha aggiunto rispondendo ad una domanda di Mara. 

"Io ho iniziato a lavorare a Firenze e quindi era necessario che stessi in città - ha spiegato Annamaria Malipiero -. Io e Francesco siamo stati insieme otto anni, ci siamo lasciati quando Ginevra iniziava la seconda elementare". "Io sono la tutrice, ma mamma mi da una grande mano, ho voluto prendermi questa responsabilità. Sono stata io a firmare per l'intervento alle anche" ha raccontato Ginevra.

Francesco Nuti da anni combatteva con una forte depressione e con l'alcolismo, nel 2006 però una rovinosa caduta gli ha cambiato la vita per sempre: entrò in coma a causa di un'ematoma cranico e da quel giorno non può più parlare nè camminare. Nel corso degli anni ci sono stati anche degli spiacevoli episodi di violenza ai danni di Francesco, dei quali però Mara non ha voluto parlare. "Noi ci parliamo con gli sguardi, con gli occhi. Papà è sempre stato molto espressivo e quindi comunichiamo così da sempre. Io gli leggo tutti i messaggi di amore che ogni giorni mi arrivano, sono moltissimi" ha detto Ginevra.

"Soffriva di una grande depressione, che lo portava a cerca sollievo nell'alcool - ha spiegato con la voce spezzata Malipiero -. Questa malattia, perché di questo si tratta, risale a molti anni fa, all'epoca del suo grande successo. Io Mara gli sono stata tanto vicino, ho cercato e provato... gli stata tanto vicino però con la depressione e l'alcool, non c'è niente e nessuno che possa fare qualcosa se non il diretto interessato. Io mi sono trovata al punto di dover scegliere, non ero più sola, avevo una bambina, avevo paura di essere risucchiata nel buio. Io scelsi di andare a vivere a Milano, facevamo avanti e indietro con Ginevra. Non ci siamo lasciati subito e abbiamo continuato ad avere grande legame. Ancora oggi quando vado a trovarlo e magari sono da sola e gli faccio vedere Ginevra vedo grande amore nei suoi occhi".

Pieraccioni, Masini, Conti, Ferilli, Muti e Veronesi ricordano Francesco Nuti

Mara Venier aveva in programma grandi celebrazioni e così sono stati tantissimi i videomessaggi per Francesco che stava guardando il programma da casa. Prima Carlo Verdone che ha ricordato la prima volta in cui l'ha incontrato e ha l'ha visto recitare uno dei suoi "famosi monologhi".

Giorgio Panariello, suo amico ha ricordato l'onore di "averlo avuto come ospite al mio programma Torno Sabato dove si è esibito con un medley delle sue canzoni, va ricordato che oltre ad essere il faro della mia carriera artistica è anche un grande autore di canzoni, un cantante fantastico. Di una delle sue canzoni, "Primo Ottobre", mi sono appropriato per uno dei miei spettacoli".

"Abbiamo fatto due film insieme, il primo in particolare è stato magico: la sra cantavamo e scherzavamo, è uno dei ricordi del cinema più belli che ho" ha raccontato Ornella Muti che ha però confessato di non riuscire ad andarlo a trovare poiché la sofferenza sarebbe troppa. Dopo la messa in onda di un piccolo estratto del film l'attrice non ha saputo trattenere le lacrime.

E poi ancora l'amico di una vita Giovanni Veronesi, in video collegamento, che con grande emozione ha parlato della loro amicizia prima e dopo l'incidente. Un legame di lavoro ma soprattutto di complicità: "Quando faccio quelle scale mi batte il cuore e duemila, io sono un duro uno scorbutico, lo sai Mara, scontroso ma parlare di Francesco mi fa tremare la voce, quelle scale che faccio per arrivare alla sua camera.. ogni volta è come andare a trovare un pezzo di me. Io, quando non c'è nessuno e vado da solo, gli do i baci e lo abbraccio, con altri non lo faccio".

"Era una persona particolare, così stravagante nei suoi particolari, ci sono persone che mi dicono 'vivere in quello stato... preferirei morire', ma io invece ho imparato a convivere con tutti i tipi di vita e io mai avrei voluto che fosse morte il giorno dell'incidente. All'epoca mi sembrava un problema insormontabile, invece, io adesso posso andarlo a trovare, si parla con gli occhi, si ride, spero che il giorno della sua morte arrivi dopo la mia" ha concluso con la voce rotta Veronesi.

E poi ancora i video di Sabrina Ferilli, del fratello Gianni Nuti che ha confessato "ci guardiamo negli occhi e ci intendiamo. Questa cosa d'intendersi con gli occhi è storia vecchia, ci siamo sempre capiti così". E poi Carlo Conti che ha ricordato la bellissima festa organizzata al palasport Mandela Forum di Firenze, nel 2014, per i 59 anni di Francesco: "Io, Masini, Pieraccioni e Panariello abbiamo fatto una grande festa, un regalo di compleanno per i suoi 59 anni dove Ginevra ha cantato "Sarà per te", una delle serate che ricordo come maggiore emozione nella mia vita".  

"Auguri a Ginevra! Io lo guardavo come un'opera d'arte, è stato ed è un maestro importante, e nel suo cinema forse sono valsi di più certi silenzi" questo il messaggio di Leonardo Pieraccioni.

Domenica In: Marco Masini e Ginevra cantano Sarà per te

Un momento di grande emozione, tanto che nè Mara nè Annamaria Malipiero sono riuscite a trattenere le lacrime: Marco Masini al pianoforte che duetta con Ginevra. I due hanno cantato la canzone che Francesco aveva dedicato alla sua bimba alta "1,06 metri".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Domenica In, festa per Francesco Nuti che si trova in una clinica a Roma: "Questo è per te"

Today è in caricamento