Domenica, 24 Ottobre 2021
in prima serata

‘Io, giudice popolare al Maxiprocesso’: su Rai1 la docufiction con Donatella Finocchiaro

Giovedì 3 dicembre in prima serata la ricostruzione e il racconto di un episodio cruciale della storia contemporanea: il Maxiprocesso di Palermo raccontato dall’inedito punto di vista di una giurata popolare

In prima serata su Rai1 giovedì 3 dicembre Donatella Finocchiaro veste i panni di una giudice popolare nel Maxiprocesso per la nuova docufiction insieme a Nino Frassica nel ruolo del presidente della Corte Alfonso Giordano.

'Io, una giudice popolare al Maxiprocesso', prodotta dalla Stand by me in collaborazione con Rai Fiction e diretta da Francesco Miccichè, è la ricostruzione e il racconto di un episodio cruciale della storia contemporanea: il Maxiprocesso di Palermo raccontato dall’inedito punto di vista di una giurata popolare. La docufiction propone interviste uniche e preziose ai protagonisti dell’epoca: dal pubblico ministero Giuseppe Ayala al presidente della Corte Alfonso Giordano, passando per il giudice a latere Pietro Grasso fino ai membri della giuria popolare Maddalena Cucchiara, Francesca Vitale, Teresa Cerniglia e Mario Lombardo. Il Maxiprocesso tenutosi a Palermo nella seconda metà degli atti Ottanta è una pietra miliare nella lotta contro la mafia. La televisione e il cinema lo hanno raccontato più volte, affascinati dalle personalità dei suoi protagonisti, da Giovanni Falcone e Paolo Borsellino a Tommaso Buscetta.

‘Io, giudice popolare al Maxiprocesso’: la storia

Caterina (Donatella Finocchiaro) è una giovane insegnante di Cefalù, soddisfatta della sua vita. È felicemente sposata con Salvatore, un piccolo antiquario e ha un figlio adolescente, Luca, appassionato di calcio. Un giorno la sua tranquilla quotidianità viene interrotta da una convocazione del tribunale di Palermo: è stata sorteggiata come giurata popolare nel Maxiprocesso.

'Io, una giudice popolare al Maxiprocesso' racconta il Maxiprocesso mettendo al centro del racconto una delle giurate popolari che hanno contribuito alle storiche condanne con cui il processo si è concluso. Non un personaggio famoso, dunque, ma una persona comune, che si è trovata catapultata in un evento storico dimostrandosene all’altezza. Caterina, la protagonista, sintetizza nella docufiction il punto di vista delle tre giurate popolari Teresa Cerniglia, Maddalena Cucchiara e Francesca Vitale, che hanno vissuto in prima persona il Maxiprocesso e che si alterneranno nelle interviste ricordando agli spettatori che chiunque è in grado di superare i propri limiti in nome della giustizia. I filmati d’epoca inseriti sono stati forniti dalla Rai (Rai Teche e Rai Sicilia, che ha digitalizzato e conserva l’intero girato del Maxiprocesso); le foto e i titoli dei giornali mostrati fanno parte dell’archivio de 'L’Ora di Palermo' e sono stati forniti dalla Biblioteca Regionale Siciliana. Gli innesti fiction e alcune interviste sono state girate dentro l’aula bunker, dove si è tenuta realmente la Camera di Consiglio del processo, mentre alcune riprese sono state realizzate nelle stanze di ristoro e in quelle in cui dormirono i giurati in quei 35 giorni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

‘Io, giudice popolare al Maxiprocesso’: su Rai1 la docufiction con Donatella Finocchiaro

Today è in caricamento