Martedì, 2 Marzo 2021

"Il Capitano Maria", esplode la polemica: la scena incriminata

L'Associazione Solo Dirigenti contesta il modo in cui la fiction, nella prima puntata, ha descritto il preside di una scuola

"Il Capitano Maria", la scena con il preside della scuola

E' partita col botto la nuova fiction di Rai 1 con Vanessa Incontrada, "Il Capitano Maria", ma a pochi giorni dall'esordio esplode la polemica. La prima puntata, in cui la squadra di Carabinieri capitanata dall'attrice spagnola ha sventato un attentato terroristico e salvato la vita a centinaia di studendi in una scuola, ha stregato oltre 7 milioni di telespettatori ma ha fatto anche storcere il naso a qualcuno.

Rai, Vanessa Incontrada è il Montalbano-bis: oltre 7 milioni per "Il Capitano Maria"

L'Associazione Solo Dirigenti, di cui fanno parte i presidi scolastici, ha scritto una lettera al Miur per protestare contro il modo in cui la fiction ha descritto il preside dell'istituto minacciato da una bomba. La scena contestata è quella in cui l'uomo, terrorizzato da quanto sarebbe potuto accadere, chiede al Capitano Maria di poter lasciare subito la scuola - senza aspettare l'evacuazione dei ragazzi - dandole il "permesso" di mettere in salvo prima i suoi figli. Proposta rifiutata dal Capitano, che però gli permette di abbandonare l'edificio.

"Esprimo forti perplessità in merito alla fiction 'Il Capitano Maria' - ha scritto il presidente dell'associazione Alessandro Turchi, come riporta TvBlog - Mi faccio interprete dei sentimenti di rabbia e disappunto che mi sono stati partecipati da tanti colleghi, per il fatto che ancora una volta la figura del dirigente scolastico appare messa in luce in modo negativo: un preside anziano, pavido, inetto ed incapace di trovare soluzioni dinanzi ai pericoli, una figura che non corrisponde affatto al ruolo degli attuali dirigenti scolastici, che hanno grandi responsabilità e gestiscono situazioni molto complesse".

Una descrizione superficiale, secondo Turchi, che non avrebbe preso minimamente in considerazione le più note normative in vigore: "Il preside, oggi dirigente - ha spiegato - in qualità di datore di lavoro e responsabile della sicurezza secondo il Dlgs.81/2008, sarebbe stato anche responsabile della presenza dell'ordigno nella scuola, e quindi perseguibile, penalmente, per culpa in vigilando; di sicuro, oltre che per una motivazione etica e deontologica, avrebbe avuto interesse professionale a salvare tutti. Ancora più triste la riflessione che, essendo questa fiction trasmessa dalla prima rete Rai, è stata seguita da un folto pubblico che comprende, in larga parte anche i nostri utenti e le loro famiglie".

Una scena considerata "irreale, diseducativa e lesiva". Ormai la frittata è fatta, ma l'Associazione lancia un consiglio alla Rai: "Tenere seminari, anche gratuiti, in cui si spiega ai registi e agli sceneggiatori cosa sia la scuola oggi e in cosa consista il lavoro del dirigente scolastico". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Il Capitano Maria", esplode la polemica: la scena incriminata

Today è in caricamento