rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022

"Io sono Babbo Natale", su Prime Video l'ultimo struggente film del grande Gigi Proietti

Dal 6 dicembre su Prime Video è disponibile Io sono Babbo Natale, uno dei tanti titoli di Amazon dedicati alle feste natalizie, ma soprattutto l'ultimo film con il grande Gigi Proietti, qui insieme a Marco Giallini.

Se, come praticamente tutti, avete amato e ancora amate Gigi Proietti, allora dovete per forza vedere Io sono Babbo Natale, anche se in genere non amate le commedie natalizie. In questa recensione proviamo a spiegare perché, ma prima ecco la trama sintetica di Io sono Babbo Natale.

io sono babbo natale locandina film marco giallini gigi proietti-2

Di cosa parla "Io sono Babbo Natale"

Il film inizia con un flashback al Natale del 1975, quando il piccolo Ettore Magni, dopo l'ennesima delusione nello scartare i regali sotto l'albero, decide di scrivere una lettera a Babbo Natale, manifestando la propria delusione e il progetto di sostituire, una volta divenuto adulto, il vecchio portatore di doni.

Ed eccoci al presente, a Roma. Ettore Magni (ora interpretato da Giallini) ha avuto una vita familiare difficile, che lo ha portato a diventare un ladro. Dopo aver scontato la sua condanna in prigione, Ettore cerca qualcuno che lo ospiti, ma riceve porte in faccia dai suoi ex complici e anche dalla ex compagna Laura, madre della piccola Alice avuta da Ettore: la bimba però non ha mai conosciuto il padre biologico, per lei il papà è Luciano, che ha sposato Laura.

io sono babbo natale gigi proietti-2

A questo punto Ettore si rassegna a passare la prima notte da persona libera su una panchina in un parco. E mentre prova ad addormentarsi, un uomo gli passa accanto e gli fa un'elemosina di ben 50 euro. Ettore allora segue il suo benefattore fino a casa, e bussa alla porta: l'uomo, che poi è Gigi Proietti, lo accoglie noncurante del pericolo, e anzi confida all'ospite di essere Nicola Natalizi, ovvero uno pseudonimo proprio di Babbo Natale. 

Cosa può succedere se l'uomo più buono del mondo incontra un ladro incallito e senza scrupoli? Non ve lo diciamo, per non fare spoiler, ma vi invitiamo a guardare il trailer del film

Perché non perdersi "Io sono Babbo Natale"

Il film è stato girato interamente a Roma a inizio 2020. Il piano originale era di farlo uscire al cinema per Natale 2020, poi però la pandemia ha sconvolto tutto, facendo slittare l'uscita al cinema (a novembre) e in streaming (a dicembre) al 2021.

Nel frattempo, però, il mondo dello spettacolo italiano ha dovuto fare i conti con la morte di Proietti, cioè uno dei più grandi interpreti della comicità e della commedia d'Italia. Così, Io sono Babbo Natale ha acquisito un'etichetta che tutti avrebbero voluto evitare, appunto quella di "ultimo film con Gigi Proietti". E già solo per questo motivo tutti dovrebbero vedere questa commedia natalizia.

Ma anche escludendo questo aspetto, Io sono Babbo Natale è un film che merita di essere visto per vari motivi. Innanzitutto, se amate i film natalizi, questo non ha nulla da invidiare a Love Hard o Un bambino chiamato Natale, giusto per citare due esempi di titoli molto visti nelle scorse settimane.

A differenza di queste commedie americane, poi, Io sono Babbo Natale possiede un tocco tipicamente italiano, che in qualche modo ci ha ricordato Il grande passo, il nostro film italiano preferito visto quest'anno: stessa leggerezza, stessa capacità di alternare momenti comici ad altri emozionanti, in una storia che, al di là dei valori universali che il Natale porta con sé, ci racconta un'Italia che sa prendersi sul serio ma senza esagerare, neanche nei momenti più delicati.

Per questo abbiamo riso di gusto alle battute di Proietti, pur notando (o forse immaginando) nella sua voce una debolezza che non può lasciare indifferenti. E allo stesso tempo ci siamo commossi con Giallini, di cui nel finale del film (che ovviamente non riveliamo) riconosciamo il grande talento e soprattutto il grande cuore che sa condividere con i suoi personaggi.

E così, quando sono iniziati i titoli di coda, ci siamo trovati a sorridere per quanto visto, ma anche con una stretta al cuore per quello che non vedremo più: chissà quanto ci avrebbe fatto divertire ancora questa coppia di straordinari attori, se il destino non ci avesse privato dell'immenso Gigi Proietti. 

Voto: 7.5

Si parla di
Sullo stesso argomento

"Io sono Babbo Natale", su Prime Video l'ultimo struggente film del grande Gigi Proietti

Today è in caricamento