Mercoledì, 12 Maggio 2021
la zia non molla

Mara Venier resta a Domenica In: "Non posso dire no. Ira? Roba vecchia, ma se mi fai uno sgarbo ti cancello"

La conduttrice, convinta fino a qualche tempo fa che questa sarebbe stata la sua ultima edizione, ha cambiato idea

Mara Venier conduce Domenica In

"Finalmente" starà esclamando il pubblico davanti alla notizia. Mara Venier rompe il silenzio sul suo futuro a Domenica In e conferma che resterà almeno per un'altra stagione, anche se dalle sue parole è facile intuire che andrà oltre. "Quando ho detto che sarebbe stata la mia ultima Domenica In l'ho detto perché ero convinta - spiega in un'intervista al Messaggero - lo pensavo davvero: quel programma sono 40 puntate, un anno della tua vita. Poi però ci rifletto e penso che potrei dire di no a tutto, anche a Sanremo, ma non a Domenica In. Sono già la zia Mara: se non mi cacciano, diventerò nonna Mara".

Con lei Domenica In continua a incassare successi e non solo in termini di ascolti. Il programma, che anno dopo anno si è cucita addosso - ricamandolo con i suoi ospiti - è un vero e proprio gioiellino, prezioso per il pubblico e per viale Mazzini, tanto da allungarlo, come fa sapere a conduttrice: "Io speravo finisse a maggio, vorrei andare a Santo Domingo dove ho casa. Più che un premio è una scelta di palinsesto. Il premio era arrivato da Stefano Coletta, mi ha offerto la conduzione di alcune prime serate ma ho rifiutato. Preferisco fare bene una sola cosa alla volta. Ne parleremo più avanti. Intanto farò lo Zecchino d'Oro, una prima serata con Carlo Conti, a maggio".

Mara Venier: "Ira? Roba vecchia. Non mi accendo più come un tempo"

Mara Venier commenta anche delle vecchie voci che la vorrebbero furente con i suoi collaboratori: "Ira? Roba vecchia. Non mi accendo più come un tempo, ora sono rassegnata. Ma sono abituata a lottare: se mi fai uno sgarbo ti cancello per sempre. Seleziono. Scremo. Ho cancellato due, tre al massimo. Ma non dirò mai chi. Detesto gli sleali e i traditori, i leccaculi e gli yes man. La gente che non ha il coraggio di dirmi le cose in faccia. Magari mi impunto su una cosa, ma se sbaglio, chiedo scusa. Ho sbagliato in passato, poi ho imparato a tirare fuori il carattere e a non farmi mettere i piedi in testa da nessuno. A 70 anni in questo ambiente non ci arrivi se non hai le palle. Mi hanno cacciata, richiamata, rivoluta, e sono ancora qua". Eh già.

Continua a leggere su Today.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mara Venier resta a Domenica In: "Non posso dire no. Ira? Roba vecchia, ma se mi fai uno sgarbo ti cancello"

Today è in caricamento