rotate-mobile
Mercoledì, 8 Febbraio 2023
Tv

"Un errore arrestare Matteo Messina Denaro". E Pif furioso risponde: "Vaffanc**o"

Durante la puntata di ieri sera di Cartabianca un inviato di Bianca Berlinguer ha chiesto agli abitanti di Castelvetrano di commentare l'arresto del boss

Ieri sera su Rai3 è andata in onda una nuova puntata di Cartabianca, tra gli ospiti anche Pif che ha parlato dell'arresto di Matteo Messina Denaro avvenuto lunedì 16 gennaio dopo ben 30 anni di latitanza. Il boss mafioso, arrestato in una clinica privata a Palermo dove stava ricevendo delle cure, si nascondeva sotto il nome di Andrea Bonafede: identità "prestata" dal geometra 59enne, adesso indagato per favoreggiamento e associazione mafioso.

Prima dell'intervento di Pif Bianca Berlinguer ha mandato in onda un servizio realizzato a Castelvetrano, città del boss, in cui ad alcuni abitanti è stato chiesto di commentare l'arresto, in molti hanno contestato le forze dell'ordine, ma a fine servizio un uomo ha affermato che l'arresto è stato "un errore", soprattutto questa parte ha fatto arrabbiare Pif che ha risposto senza troppi giri di parole

Pif: "Queste persone qua mi fanno più schifo del mafioso"

"Per me hanno fatto un errore ad arrestarlo - afferma l'uomo intervistato -. Per trent’anni c’hanno mangiato tutti, dopo trent’anni non è più buono?". E quindi Pif furioso replica: "Fa incavolare perché una volta aveva un senso, negare, fare finta, perché se una volta andavi dal vicino di casa di Totò Riina, è evidente, cosa ti doveva dire il vicino di casa di Totò Riina? La lotta alla mafia non partiva dal vicino di casa di Totò Riina, ma quando nel 2023 c'è un signore che dice hanno sbagliato ad arrestarlo, io direi vaffanc**o, ma vaffanc**o, ti farei vedere la foto della bambina morta a Firenze, vaffanc**o, mi fa più schifo di Matteo Messina Denaro. Queste persone qua mi fanno più schifo del mafioso, perché nel 2023 non è possibile vaffanculo".

"Mi dica il nome e cognome di questo qua e gli dico vaffanculo, querelami, sei senza dignità", ha aggiunto Pif rivolgendosi a Berlinguer. "Io quando vedo queste dichiarazioni qua, non c'è proprio più giustificazione, noi viviamo in questa situazione per queste persone qua - prosegue sgomento -. Io non ho paura del mafioso, io ho paura di questo signore qua che magari non è neanche mafioso, questo è il dramma. Quell'uomo non è mafioso io ci posso mettere la firma, è questa la cosa schifosa, mi fanno più schifo dei mafiosi". 

Berlinguer ha poi provato a interpretare le parole dell'uomo volendoci leggere tra le righe la paura di ripercussioni, ma per Pif, se così fosse, sarebbe stato più naturale stare zitto, non pronunciare quelle parole: "Ma stai zitto, stai zitto, lo capisco, ma stai zitto. Ma con quale coraggio guardi i tuoi figli, ma che uomo sei? Nel 2023 non c'è giustificazione davanti a questo atteggiamento qua, la gente di Castlvetrano dovrebbe uscire, orgogliosa, e non frequentare più né Matteo Messina Denaro, né questa persona qua. Mi sono Coronizzato, scusami".

Messina Denaro ripreso mentre fa la spesa, nell'ultimo covo trovata un'agenda con nomi e numeri

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Un errore arrestare Matteo Messina Denaro". E Pif furioso risponde: "Vaffanc**o"

Today è in caricamento