rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
il caso

"Non possiamo costringere a vaccinarsi": la Rai prende posizione sul caso Mietta

L'amministratore della Rai Carlo Fuortes commenta la vicenda che ha acceso il dibattito dopo l'ultima puntata di Ballando con le stelle

Il caso di Mietta continua a far discutere dopo l’ultima accesa puntata di Ballando con le stelle. Com’è noto, la cantante non ha presenziato in studio perché risultata positiva al Covid e, in seguito, ha spiegato che non si è potuta vaccinare. Sulla questione è intervenuta anche Milly Carlucci, precisando che chiunque entri negli ambienti televisivi della Rai debba necessariamente esibire il green pass: "Secondo la legge attuale è l'unico strumento necessario per accedere in luoghi collettivi", ha affermato la conduttrice: "Non è possibile, per motivi di privacy, indagare sull'origine del green pass, che può nascere da vaccinazione o con tampone ogni 48 ore".

Ora anche l'amministratore delegato della Rai, Carlo Fuortes, si è espresso sulla vicenda per chiarire decisamente la posizione dell’azienda: "Sul caso Mietta, la Rai ha rispettato quando prevede la legge e non ha nulla da rimproverarsi" ha affermato l’ad in un'intervista a Repubblica: "La Rai, come tutte le aziende, è tenuta a rispettare le leggi dello Stato. Chi partecipa ai programmi deve esibire il Green Pass. Ed è stato fatto. Non esiste obbligo vaccinale e noi non possiamo costringere dipendenti, conduttori o autori a vaccinarsi".

L’attacco di Mietta e la replica di Selvaggia Lucarelli

Il caso è nato nel corso della diretta di Rai1 sabato 23 ottobre, quando Selvaggia Lucarelli ha chiesto se Mietta fosse vaccinata e lei non ha risposto. In seguito la cantante si è detta "profondamente dispiaciuta" per quanto accaduto nel corso di Ballando con le Stelle, per gli attacchi ricevuti che l'hanno ora costretta a "chiarire alcune cose che dovevano rimanere nella mia sfera privata. Io non sono contraria al vaccino, ma non l'ho ancora effettuato per motivi di salute che riguardano esclusivamente me", ha precisato la cantante. "Quando ci saranno le condizioni non avrò problemi a farlo, ma al momento non posso".

Via social la giudice del dance show ha ribadito il proprio pensiero, sottolineando come per lei sia "un tema di responsabilità individale: in un programma come questo, se non ti vaccini, stai a casa. La legge ti consente di partecipare, il buonsenso dovrebbe dirti di no. Tutto qui".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Non possiamo costringere a vaccinarsi": la Rai prende posizione sul caso Mietta

Today è in caricamento