rotate-mobile
Mercoledì, 28 Settembre 2022
Tv

Sanremo, Baglioni e il conflitto di interessi: Morandi "attapirato" svela la sua verità

Al timone del Festival nel 2011 e 2012 ma solo come conduttore. Dopo il Tapiro di Striscia la rivelazione su quel "no" alla direzione artistica

Conflitto di interessi sì, conflitto di interessi no? Ruota intorno a questa domanda la battaglia di Striscia la Notizia (più propensa per il no) per scoprire eventuali intrighi che potrebbero nascondersi dietro la direzione artistica di Claudio Baglioni al Festival di Sanremo. Secondo il tg satirico di Antonio Ricci, infatti, Baglioni infrangerebbe una clausula fondamentale di ogni contratto che riguarda il servizio pubblico, ovvero che non ci siano relazioni tra chi deve selezionare gli artisti e gli artisti stessi, con management ed etichette al seguito.

Sanremo, perché Baglioni è accusato di "conflitto di interessi"

Il cantautore romano, direttore artistico del Festival per il secondo anno consecutivo, è legato alla Friends & Partners (F&P) di Ferdinando Salzano e questa, a sua volta, collabora con una serie di cantanti selezionati al Festival come Paola Turci, Nek, Achille Lauro, Renga, Il Volo e Nino D'Angelo. Da poco, inoltre, l'agenzia di Salzano è stata acquisita in parte dalla Cts, una multinazionale, che ha acquisito la Vivo Concerti e la Magellano Concerti, e proprio di queste fanno parte altri artisti in gara come Irama, Ultimo, Federica Carta e gli Ex Otago.

Striscia la Notizia, il tapiro a Gianni Morandi

Dopo che fonti Rai hanno risposto ai servizi di Striscia escludendo l'esistenza di un conflitto di interessi tra Sanremo-Salzano-Baglioni vista "la caratura artistica e professionale" del direttore artistico, mercoledì sera Valerio Staffelli ha consegnato il Tapiro d'oro a Gianni Morandi, che a differenza di Baglioni ottenne nel 2011 e poi ancora nel 2012 la conduzione del Festival ma non la direzione artistica. Morandi ha forse una "caratura artistica e professionale" inferiore?

Lo storico inviato di Striscia lo ha intercettato per domandargli come è stato possibile non aver ottenuto la doppia carica come Baglioni. "Chiesi io di non essere direttore artistico - ha spiegato il cantante - Poteva esserci un problema a scegliere un cantante piuttosto che un altro". Morandi, inoltre, sulla sua scelta di non firmare come direttore artistico specifica: "Chiesi di non farlo perché avevo paura che potessero accusarmi un domani di aver messo dei miei amici".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanremo, Baglioni e il conflitto di interessi: Morandi "attapirato" svela la sua verità

Today è in caricamento