Giovedì, 13 Maggio 2021
tv e radio in lutto

Addio a Enrico Vaime, il ricordo commosso di Maurizio Costanzo: “Oggi mi sento più solo”

Con il grande autore di radio e tv, scomparso ieri all’età di 85 anni, il giornalista ha condiviso la creazione di tanti spettacoli teatrali e televisivi

Enrico Vaime e Maurizio Costanzo

Maurizio Costanzo non nasconde la tristezza per la scomparsa dell'amico Enrico Vaime, l'autore con cui ha condiviso la creazione di diversi spettacoli sia teatrali che televisivi, compreso 'S'è fatta notte', il programma notturno di Rai1 che va in onda da 10 anni a questa parte. "Oggi s'è fatta un po' più notte davvero", il commento rilasciato ad Adnkronos, "Non è facile per me riassumere un ricordo di Enrico in poche parole, perché abbiamo passato anni e anni insieme. Posso però dire che non ho mai riso tanto come quando facemmo al Sistina 'Parlami di me' con Christian De Sica: dietro le quinte a sentire Enrico si rideva più che con lo spettacolo, che pure era molto bello".

“Non citerò uno solo dei suoi aforismi, perché sarebbe difficile scegliere”, confida ancora: “Ho avuto la fortuna di passare diverso tempo allo stesso tavolo con Marcello Marchesi, Enrico Vaime e Italo Terzoli. Diciamo che ho frequentato bene ma oggi mi sento un po' solo".

Addio a Enrico Vaime, tra i più grandi autori di radio e tv

Morto Enrico Vaime: i messaggi di cordoglio sui social

Il cordoglio per la morte di Enrico Vaime, avvenuta nella tarda serata di ieri, 28 marzo, corre sui social, tra citazioni, ricordi commossi e gratitudine. Tanti colleghi del mondo della tv, del teatro e della radio hanno voluto ricordare il grande autore scomparso ieri all'età di 85 anni. "I cretini non sono più quelli di una volta...", scrive su Twitter Paola Cortellesi citando uno degli ironici aforismi di Vaime. "Poveri noi, senza di te. Grazie Enrico. Mi mancherà tutto. Mancherai a tutti", aggiunge l'attrice.

Ezio Greggio ricorda quando lavorarono insieme: "Grande autore di tv, teatro, radio. Fece coppia per anni con Italo Terzoli con il quale ha firmato grandi successi. Ho avuto il piacere di conoscerlo e lavorare con lui a inizio carriera quando collaborava con Gianfranco D'Angelo", scrive l'attore mandando un abbraccio alla famiglia Vaime. La coppia di autori e comici Corrado Nuzzo e Maria Di Biase sul loro profilo scrivono: "Sei stata la persona più ironica che abbiamo mai conosciuto e ci hai insegnato a ridere di tutto. Grazie maestro". Sarcastico il saluto dell'agente televisivo e produttore Lucio Presta: "Ciao Enrico, buon viaggio. Pensa che su questa terra molti si fanno chiamare Autori. Capito sì?".

L'autore televisivo Massimo Cinque su Facebook annota: "È volato in cielo uno dei più grandi autori di teatro e televisione: Enrico Vaime. Un grande artista, una bella persona. Ironia, intelligenza, arte. Grazie a lui abbiamo sorriso, riso, pensato. Che il viaggio ti sia lieto caro Enrico". E ancora la conduttrice radiofonica Betty Senatore che twitta: "Orgogliosa di avere condiviso con lui la stessa radio per alcuni anni (Radio 2). Dobbiamo a lui la scoperta di tanti personaggi della tv e della comicità. Una voce storica, una presenza costante, una fonte inesauribile di idee e risate".

"Se ne va un gigante, un genio che ha scritto la storia della tv (e della radio)", il pensiero di Giovanna Melandri, ex ministro della cultura e presidente della Fondazione Maxxi. Il giornalista Pietro Raschillà ne ricorda l'insofferenza verso le lunghe riunioni, affrontata sempre con ironia: "Enrico Vaime non amava le riunioni... anzi non le sopportava proprio... all'improvviso si alzava in silenzio, indossava l'impermeabile, acchiappava l'inseparabile, sempre gonfia di carte, borsa... poi sussurrava: sento che me ne sto andando... deve aver fatto così anche oggi".

"Con Enrico ho fatto le più belle risate della mia vita: come mi ha insegnato a ridere lui, nessun altro" il pensiero di Fabio Fazio durante la puntata di ‘Che tempo che fa’ in onda domenica 28 marzo: "Ho iniziato questo lavoro 38 anni fa. Dopo un mese sono stato messo a fare le imitazioni in una trasmissione radiofonica storica, Black Out. E’ una gigantesca perdita, ho trascorso anni con Enrico. E’ molto complicato per me dire quello che vorrei… Una lezione di gusto e di eleganza assoluta, da una persona così si impara cosa si può dire e cosa non si può dire, battute strepitose e inventiva assoluta. Con Enrico ho fatto le più belle risate della mia vita: come mi ha insegnato a ridere lui, nessun altro".

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio a Enrico Vaime, il ricordo commosso di Maurizio Costanzo: “Oggi mi sento più solo”

Today è in caricamento