rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Tv

Paolo Del Debbio dimagrito, l’incredibile trasformazione: "Ho perso 27 chili ma non sono malato"

Al ritorno dalla pausa estiva la nuova forma fisica del giornalista di Rete 4 aveva incuriosito ma anche preoccupato i telespettatori: malattia? un nuovo amore? Ecco qual è la verità

La recente trasformazione fisica di Paolo Del Debbio è decisamente di quelle che colpiscono. Al ritorno dopo la pausa estiva alla guida di ‘Dritto e Rovescio’ su Rete 4, il giornalista toscano si è presentato visibilmente dimagrito (oltre che con una bella barba e occhiali da vista molto vistosi): un cambiamento che ha preoccupato i più, mentre c’è stato anche chi ha pensato che dietro questo ‘extreme makeover’ potesse esserci magari un nuovo amore. 

Cosa c’è di vero? Nessuna malattia e nessun nuovo amore, solo una dieta "di buon senso" e un nuovo stile di vita, assicura l’interessato. Paolo Del Debbio, 62 anni, è persona molto riservata e poco incline a raccontare di sé. L'attenzione ricevuta dopo il dimagrimento lo ha colpito e ha deciso di raccontare a Candida Morvillo sul Corriere della Sera cosa è successo nei mesi scorsi, per sgomberare il campo dal gossip ma soprattutto per lanciare un messaggio "positivo".

“Ho mangiato meno, mi sono affidato a un medico e ho perso 27 chili. Ho un’età in cui lo stile di vita non andava più bene per la salute e mi sono piano piano sistemato. Tutto qui”, spiega. E i benefici di questa trasformazioni Del Debbio li sente non solo dal punto di vista estetico: “Non sono mai stato meglio. Mi sento meno affaticato, più sciolto, cammino più leggero e il cervello è più veloce. Poi, di sicuro, la dieta non è partita da una considerazione estetica, ma di salute. Dopodiché, sentirsi anche meglio con se stesso non è una cosa brutta”. 

Paolo Del Debbio dimagrito, merito della dieta: "Mi muovo molto e mangio poco"

Del Debbio ha iniziato la dieta il mercoledì dopo Pasqua. Il primo mese e mezzo “è stato una tortura coreana”, ammette, poi ha iniziato a vedere i primi risultati e a sentirsi incoraggiato. Una dieta con molte verdure, carne e pesce, ma anche nuovo stile di vita. “Prima, facevo sempre due cose che amavo: stavo fermo in poltrona a leggere e mangiavo e bevevo con gusto. Ora, mi muovo molto e mangio poco. È una banalità, ma per me non lo è stata”.

Del Debbio smentisce anche che questo suo cambiamento sia dovuto a un nuovo amore. “Ma se ci fosse, non lo direi neanche sotto tortura. Poi, se uno fa la dieta e ha un amore, questo aiuta, ma lo dico immaginando”. 

Del Debbio ora è passato da una taglia 62 e una 52 “Devo rimanere così e, per ora è facile”. 

 Se oggi parlo di una vicenda così personale, è per dire a chi soffre dello stesso problema che non c’è un livello da cui non si torna indietro, basta farsi aiutare da un buon medico, anche di base. Io ho due dottori amici, Giulio e Marco, e sono amico del nutrizionista Nicola Sorrentino, che anche mi ha dato una mano. Pensavo di non potercela fare, ma ce l’ho fatta. È un messaggio che voglio dare, anche se mi vergogno molto: c’è una pandemia che sembra la seconda guerra mondiale e mi sento come uno che spiega che si è rifatto le ciglia

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Paolo Del Debbio dimagrito, l’incredibile trasformazione: "Ho perso 27 chili ma non sono malato"

Today è in caricamento