rotate-mobile
Venerdì, 3 Febbraio 2023
Tv

Propaganda Live, Dalla Chiesa su Matteo Messina Denaro: “Non è uno dei tanti”

Lo scrittore e sociologo ha commentato la notizia dell’arresto del boss mafioso a Palermo dopo 30 anni di latitanza: “prima di tutto contentezza”

Tornato nel prime time di La7, venerdì 20 gennaio Propaganda Live non poteva non occuparsi di uno dei temi più caldi della cronaca italiana della settimana se non dell’anno e, forse, di sempre. L’arresto di Matteo Messina Denaro avvenuto lo scorso 16 gennaio 2023 nella clinica privata La Maddalena a Palermo dopo 30 anni di latitanza è stato uno dei blitz più importanti per la componente investigativa dell’Arma. Negli studi di La7, ospite della banda di Diego “Zoro” Bianchi e Makkox, a commentare la vicenda c’era anche lo scrittore e sociologo Nando dalla Chiesa.

Dalla Chiesa sull’arresto di Matteo Messina Denaro

Nando dalla Chiesa parla di “contentezza” come prima reazione all’arresto di Matteo Messina Denaro, una sorta di liberazione nei confronti della criminalità organizzata di cui il boss era da tempo un simbolo. La lunga indagine è ora più che giustificata visto il successo impeccabile dell’operazione. Non può mancare però un po’ di rabbia: dalla Chiesa non accetta chi vede in Matteo Messina Denaro “uno dei tanti”, a cui succederanno altri boss. L’arresto di un capomafia è un episodio che mette sotto scacco la criminalità: non è possibile creare un sostituto ad hoc in breve tempo, altrimenti ne esisterebbero molti di più e meno radicati.

Perché il metodo dalla Chiesa ha richiesto tanto tempo

Per il sociologo il metodo dalla Chiesa è un “coordinamento centrale delle indagini”, un “controllo del territorio minuzioso e competente” che va alla ricerca di qualsiasi tipo di contatto sociale e non, il tutto unito a una buona dose di immaginazione e intuito da parte di chi investiga (come accaduto per il summit di Paderno Dugnano nel 2009). Per dalla Chiesa in questo caso il metodo ha richiesto più tempo perché “il livello di omertà era più forte” nel territorio della provincia di Trapani, oltre a essere agevolato dalla presenza e dalla difesa massonica.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Propaganda Live, Dalla Chiesa su Matteo Messina Denaro: “Non è uno dei tanti”

Today è in caricamento