Venerdì, 5 Marzo 2021
"battutaccia"

“Donna nanak tutta Tanak”: la battuta sessista del giornalista Rai scatena la polemica

Il telecronista Lorenzo Leonarduzzi ha scherzato in diretta col cognome di Ott Tanak durante la telecronaca del rally di Monza, ma l’espressione fa discutere

Le immagini di Rai Sport durante la telecronaca del rally di Monza

Sta facendo discutere la battuta con cui il telecronista di Rai Sport Lorenzo Leonarduzzi ha concluso il racconto del rally di Monza di ieri, martedì 8 dicembre. Commentando la vittoria di Ogier, pilota francese che ha festeggiato il suo settimo titolo Mondiale battendo Ott Tänak, il giornalista si è lasciato andare a un’espressione che, giocando sul conome del campione uscente, non ha fatto per nulla ridere chi l’ha definita sessista e volgare.  

La battuta "sessista" su Rai Sport e la reazione di Valeria Fedeli

In collegamento in diretta dal rally di Monza il cronista di Rai Sport Lorenzo Leonarduzzi  ha affermato:  

“Me ne hanno detta oggi una, mi vogliono far vincere 100 euro se la dico, mi hanno detto una battutaccia che io riferisco. "Donna nanak tutta Tanak", l'hanno cambiata così in brianzolo o in fiorentino non l'ho capita. Chiedo scusa ma era un po' simpatica, abbiamo rifatto un adagio, non c'è nessun intento sessista, ho il massimo rispetto per le donne”.

La battuta così raccontata è stata commentata poco dopo dall'ex ministra dell'Istruzione Valeria Fedeli, che a corredo del video sul suo profilo Twitter, ha stigmatizzato il fatto e chiesto che la Rai prenda provvedimenti nei confronti del telecronista: “Possibile che su RaiSport un giornalista si lasci andare a battute di pessimo gusto, volgari, sessiste, diseducative, vantandosi anche di averci vinto una scommessa da 100euro? Mi auguro che la #Rai avvii subito un procedimento disciplinare”, il suo lapidario commento.

Aperta un’istruttoria verso il telecronista di Rai Sport Lorenzo Leonarduzzi

Dopo le polemiche la Rai ha avviato l'istruttoria nei confronti del telecronista di Rai Sport Lorenzo Leonarduzzi per valutare una contestazione disciplinare. A quanto apprende l'Adnkronos, l'iter è stato avviato con la massima urgenza su sollecitazione dell'Ad Fabrizio Salini che ha evidenziato alle strutture che in Rai deve esserci massima severità e rigore verso comportamenti che mettano a repentaglio i valori del servizio pubblico.

Sulla vicenda si è espresso anche il direttore di Rai Sport Auro Bulbarelli con una nota: “Tutta Rai Sport e io personalmente ci scusiamo con il pubblico e con gli utenti per l'inqualificabile battuta pronunciata domenica da Lorenzo Leonarduzzi in occasione della telecronaca dell'Aci Rally Monza, del tutto estranea ai valori della testata. E' un episodio per cui lo stesso giornalista si è scusato con me ma che non trova giustificazioni tantomeno in Rai che mette al centro i valori del Servizio Pubblico in cui non hanno e non troveranno spazio battute sessiste e diseducative. Rai Sport e la Rai sono altro, sono informazione di qualità, rispetto, parità di genere, inclusione''.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Donna nanak tutta Tanak”: la battuta sessista del giornalista Rai scatena la polemica

Today è in caricamento