rotate-mobile
Lunedì, 8 Agosto 2022
Tv

L'omaggio di RaiPlay a Raimondo Vianello nel decennale della scomparsa

Nella sezione Teche sarà possibile trovare una selezione dei programmi di culto che lo hanno visto protagonista

Dieci anni fa, il 15 aprile del 2010, se ne andava uno dei personaggi più amati del varietà italiano, un attore, sceneggiatore e presentatore il cui nome è stato ed è tuttora sinonimo di un’ironia garbata, intelligente e sorniona: Raimondo Vianello.
Per l’occasione, nella sezione Teche di RaiPlay sarà possibile trovare una selezione dei programmi di culto che lo hanno visto protagonista nel corso della sua lunga carriera e che hanno segnato la storia della nostra TV.

A partire dall'ultimo varietà del sabato sera, che nel 1981 lo vide in coppia con la sua ‘metà’ artistica e compagna di una vita intera, Sandra Mondaini, per l’ultima volta in Rai, “Stasera niente di nuovo”, un grande successo firmato Romolo Siena. Lo show, in un continuo dialogo fra tradizione e innovazione, spaziava dagli sketch a tema di Vianello, spalleggiato da Gianni Agus ed Enzo Liberti, ai "dietro le quinte" con i battibecchi tra Sandra e Heather Parisi, che cantò la sigla d'apertura “Ti rockerò” facendone un successo da hit parade. Esilarante anche la sigla finale “Si chiama Zorro”, con Raimondo e Sandra nei panni dello spadaccino e della donzella rapita.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'omaggio di RaiPlay a Raimondo Vianello nel decennale della scomparsa

Today è in caricamento