Rita Dalla Chiesa contro Saviano dopo il post sul carabiniere ucciso: “La scorta lo lasci solo”

Mentre circolavano ancora le voci su un coinvolgimento di due nordafricani, lo scrittore invitava a non strumentalizzare la morte di Mario Cerciello Rega per attaccare i migranti ma secondo Rita Dalla Chiesa è proprio lo stesso Saviano ad aver strumentalizzato con quel post la tragedia di Roma

Senza parole. E lui senza vergogna. Gli uomini della sua scorta dovrebbero ribellarsi, dopo quello che ha detto, e lasciarlo solo. E adesso attaccatemi pure. Non me ne importa niente”. A parlare così è Rita Dalla Chiesa. Oggetto del suo attacco è Roberto Saviano, che aveva commentato la morte del vicebrigadiere Mario Cerciello Rega invitando la politica a non strumentalizzare quella tragedia attaccando i migranti (questo quando ancora giravano le voci di un coinvolgimento nell’omicidio di due nordafricani).

“La morte di un Carabiniere in servizio non può essere usata come orrido strumento politico contro i migranti. Delinquenti politici che, per allontanare da sé i sospetti sui crimini commessi, non esitano a usare i più deboli tra voi, e i più esasperati (ognuno ha una ragione per esserlo), per alimentare sentimenti razzisti che non hanno ragione di esistere. Quando la camorra uccide, non è pensabile incolpare tutti i campani”, aveva scritto Roberto Saviano.

Ma secondo Rita Dalla Chiesa è proprio lo stesso Saviano ad aver strumentalizzato la morte di Mario Cerciello Rega per tornare a parlare di migranti.

A me sembra, in forma buonista, una forma di strumentalizzazione pesante. Poi dite quello che volete. Con la vostra coscienza ci dovete fare i conti voi, non io”, ha scritto la conduttrice, figlia del generale Carlo Alberto Dalla Chiesa, su Instagram. “Auguratevi di non avere mai bisogno di un Carabiniere o un Poliziotto. Con quello che vi giocate per un cellulare, un ristorante o un paio di gambe che sembrano würstel al mare, loro cercano di far vivere nella dignità le loro famiglie. Non una parola sul Vice Brigadiere ucciso. Tenetevi Saviano, i salotti radical chic, e mettete in frigo quel minimo di cervello che avete e che vi impedisce di accettare un confronto con chi non la pensa come voi”.

Questo ha scritto Saviano nel suo post. A me sembra, in forma buonista, una forma di strumentalizzazione pesante. Poi dite quello che volete. Con la vostra coscienza ci dovete fare i conti voi, non io. Auguratevi di non avere mai bisogno di un Carabiniere o un Poliziotto. Con quello che vi giocate per un cellulare, un ristorante o un paio di gambe che sembrano würstel al mare, loro cercano di far vivere nella dignità’ le loro famiglie. Non una parola sul Vice Brigadiere ucciso. Tenetevi Saviano, i salotti radical chic, e mettete in frigo quel minimo di cervello che avete e che vi impedisce di accettare un confronto con chi non la pensa come voi.

Un post condiviso da Rita Dalla Chiesa (@rita_dalla_chiesa_official) in data:

Guarda anche

Rita Dalla Chiesa: "La morte di Totò Riina non è consolatoria"

La conduttrice, figlia del generale ucciso dalla mafia, commenta la morte del boss di Corleone intervenendo telefonicamente a Mattino Cinque

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il concorso “per tutti” (o quasi): 616 posti a tempo indeterminato, basta la licenza media

  • Gianni Morandi racconta il dolore per la perdita della figlia

  • Temptation Island Vip 2019: puntate, coppie e tutte le anticipazioni

  • Sciopero dei benzinai: per due giorni "senza" stazioni di servizio

  • Ora solare 2019: conto alla rovescia per il cambio dell'ora (e presto ci saranno novità)

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto di giovedì 10 ottobre 2019: i numeri vincenti

Torna su
Today è in caricamento