Domenica, 9 Maggio 2021

Domenica Live, Salvini replica a Fedez: “Pronto a un confronto in tv, litigare non serve”

Il leader della Lega ha commentato le polemiche delle ultime ore durante un collegamento con il programma di Barbara d'Urso

(Fedez attacca la Lega sul ddl Zan, la risposta di Mateo Salvini: "Sono disposto a un confronto in tv")

Il dibattito sul caos mediatico scaturito dalle accuse di Fedez durante il Concerto del Primo Maggio, rivolte alla Lega critica verso il ddl Zan e alla dirigenza della Rai tacciata di tentativi di censura, si è spostato su Canale 5 nella puntata di ‘Domenica Live’ del 2 maggio che ha visto ospite Matteo Salvini.

In collegamento con Barbara d'Urso, il leader leghista ha ribadito le proprie posizioni precisando di condannare fermamente le frasi degli esponenti leghisti riportate dal rapper nel suo discorso: “Sono disgustose, chi augura la morte va curato. Condanno chi si esprime in maniera così bestiale”, ha affermato, entrando poi nel merito dei tentativi di censura al centro del dibattito: “Se la libertà esiste, esiste per tutti, non devono esserci artisti di serie A o di serie B. Non vedo perché Fedez possa esprimersi e invece vadano censurati Pio e Amedeo che hanno fatto ridere milioni di italiani su Canale 5. I vertici della Rai non li ho messi io, Rai 3 è schierata a sinistra, si mettessero d'accordo loro, il problema degli italiani non è comunque Fedez, ma la ripartenza, la vita vera”.

Poi, l’auspicio di confrontarsi con Fedez anche in tv: “Litigare non serve, stiamo vivendo un momento drammatico con persone che sono in ospedale. Io sono pronto a un confronto in tv con Fedez, anche qui a Canale 5”.

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Domenica Live, Salvini replica a Fedez: “Pronto a un confronto in tv, litigare non serve”

Today è in caricamento