Domenica, 20 Giugno 2021
Tv

Coronavirus, Lucarelli: "Tamponi a Dybala e fidanzata, a casa gente moribonda. Corsia preferenziale per vip"

La giornalista, che da settimane sta seguendo l'emergenza, chiede spiegazioni. Sui social, però, in molti le danno addosso

Selvaggia Lucarelli

Ha iniziato a febbraio con la solidarietà alla comunità cinese di Milano, quando il coronavirus era ancora un 'problema degli altri' e noi italiani ci limitavamo a svuotare i ristoranti orientali. All'arrivo del Covid in Italia, Selvaggia Lucarelli è stata tra le prime a seguirlo, con approfondimenti e documenti inediti, storie raccolte dalle zone rosse. 'Sul pezzo' da mesi, la giornalista condivide sui social commenti e perplessità sull'emergenza, e spesso lo fa in modo severo. 

L'ultima denuncia arriva dopo la notizia della positività del calciatore bianconero Paul Dybala e della sua fidanzata, che ha raccontato sui social tutti i dettagli. In giorni in cui si chiede a gran voce di fare più tamponi, Selvaggia Lucarelli tuona su Twitter: "Io esigo spiegazioni sul perché in Lombardia non stiano facendo tamponi a gente moribonda a casa e Dybala, fidanzata e 'un'altra persona' (sia lui e che i due asintomatici dunque), hanno fatto i tamponi. Adesso voglio sapere perché esiste una corsia preferenziale per i vip".

Un'osservazione giusta, o perlomeno lecita, che però non ha ottenuto consensi (ma viene da pensare più per l'antipatia che suscita a molti la giornalista). Pioggia di critiche per la Lucarelli, dai tifosi juventini agli 'smanettoni', tutti inneggiano a un suo passo indietro nell'emergenza in favore degli esperti. Alla sua domanda, però, nessuno ha ancora risposto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, Lucarelli: "Tamponi a Dybala e fidanzata, a casa gente moribonda. Corsia preferenziale per vip"

Today è in caricamento